Chi è Christian Solinas: nuovo Presidente Regione Sardegna

Christian Solinas è stato nominato nuovo governatore della Sardegna dopo aver vinto nel testa a testa con Massimo Zedda, candidato per il centrosinistra

chi_è_christian_solinas

Le elezioni regionali avvenute domenica 24 febbraio in Sardegna hanno decretato il nuovo governatore della Regione: Christian Solinas. Solinas, dall’11 luglio scorso vicepresidente del gruppo parlamentare Lega – Salvini Premier – Partito d’Azione Sardo, ha infatti trionfato dopo un testa a testa con Massimo Zedda, candidato per il centrosinistra.

Il nuovo presidente della Sardegna non ha nascosto la propria felicità e ha ringraziato sostenitori e familiari per la fiducia:

Il mio primo pensiero va alla gente comune, come ho detto, ma anche a Paolo Palumbo, il più giovane malato di Sla d’Europa. Io sto con Paolo Palumbo e oggi porto il suo bracciale. Questa Regione dovrà occuparsi dei tanti Paolo che esistono”.

Inoltre ha annunciato quali saranno le prime mosse politiche:

Affronteremo da subito anche la questione continuità territoriale e rivendicheremo, per quanto riguarda quella marittima, subito la competenza a stabilire rotte e frequenze e quanto necessario per poter garantire ai sardi, agli operatori turistici e a chi trasporta le merci il migliore dei servizi possibili, questo superando anche il regime della convenzione che ha creato non pochi problemi. Guardiamo con interesse e approfondiremo altri modelli esistenti in Europa di connessione con le isole, penso a quello vigente in Corsica e alle Baleari”.

Intanto il presidente uscente Francesco Pigliaru si è già congratulato con il vincitore: “Complimenti a Christian Solinas per la vittoria elettorale. Sono da subito a sua disposizione per il passaggio di consegne e per scambiare tutte le informazioni utili sui principali temi che richiedono decisioni in tempi ravvicinati”.

Il resoconto politico

Dalle elezioni è emerso un dato interessante: l’opaca performance elettorale del Movimento 5 Stelle. Il centrodestra, formato da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, si attesta il 47%, sancendo di fatto il successo del candidato, a differenza del centrosinistra che ha collezionato il 33% e del M5S con appena l’11%.

Quali sono state le reazioni politiche? Luigi Di Maio non sembra preoccupato del risultato elettorale e ha dichiarato a tal proposito: “Il Movimento 5 stelle è vivo e vegeto e va avanti, in regione Sardegna come a livello nazionale. Noi siamo positivi, per la prima volta entriamo in regione Sardegna con diversi consiglieri regionali. È inutile confrontare il dato delle amministrative con le politiche: sarebbe come confrontare le mele con le pere”.

Non la pensa cosi il candidato Francesco Degosus, il quale rimprovera il vicepremier della mancata partecipazione in prima persona: “Sono già tornato al mio lavoro, in biblioteca. Sapevamo che era una partita già persa in partenza ma mi sarebbe andato bene anche un secondo posto”. E ha aggiunto: “Metterci la faccia e mettersi a competere con Salvini non era utile. Sarebbe sembrata una gara a due e Di Maio sarebbe andato a perdere, dopo l’Abruzzo ha capito che non poteva permetterselo e quindi ha annullato l’appuntamento in Sardegna”. 

Vita e Carriera di Christian Solinas

Christian Solinas è nato a Cagliari il 2 dicembre del 1976. Imprenditore con diploma classico, Solinas ha conseguito lo scorso dicembre la laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Sassari.

Quanto alla carriera politica, il neo presidente sardo ha esordito come consigliere comunale presso il Comune di Capoterra (CA) dal 1997 al 2006. Successivamente è stato nominato assessore dei Trasporti nella giunta Cappellacci, oltre che consigliere regionali nelle ultime due legislature.

Come senatore, invece, Solinas è membro della Commissione di Bilancio e altresì della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie e delle altre associazioni criminali, di cui è divenuto vicepresidente il 14 dicembre 2018.

 

 

Scritto da Veronica Mandalà

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

gianni-alemanno

Mafia Capitale: Alemanno condannato a 6 anni per corruzione

Amazon Inserzioni Sponsorizzate

Sciopero Corrieri Amazon Milano Oggi: ecco perché