Vincenzo Ciampi sfiduciato: Avellino è senza sindaco

Fallimento del Movimento 5 Stelle ad Avellino: il sindaco Ciampi è stato sfiduciato. Ora commissario fino a Maggio.

ciampi-sfiduciato-sindaco

Il comune di Avellino è ufficialmente senza sindaco: il sindaco Vincenzo Ciampi del Movimento 5 Stelle è stato sfiduciato oggi in consiglio comunale. Il voto di sfiducia era già nell’aria dopo che le opposizioni avevano presentato la mozione qualche giorno fa.

Il sindaco Ciampi è stato sfiduciato con 23 voti a favore, più dei 19 che avevano presentato la mozione. I voti contro il sindaco sono arrivati da Pd, Forza Italia e dalle liste civiche Mai più, Si può, La svolta inizia da te, Avellino è popolare e Davvero Avellino. Ci sono stati sei contrari, di cui cinque del gruppo M5S e due astenuti.

Perchè il sindaco Ciampi è stato sfiduciato?

Bisogna dire che il gruppo M5S contava solo 5 seggi in consiglio comunale, il primo turno è stato nettamente vinto dal candidato del centrosinistra ma al ballottaggio ha prevalso il sindaco Ciampi con la maggioranza contro.

Evidentemente il sindaco non è riuscito a mediare tra i vari gruppi consiliari con alcune iniziative molto criticate come la tassa sulle caldaie, la pedonalizzazione del centro e richieste come la verifica delle infrastrutture da architetti a costo zero.

Adesso, quindi, verrà nominato un commissario che reggerà le città fino alle prossime elezioni utili, ovvero Maggio 2019. Fino ad allora la città sarà commissariata.

Scritto da Matteo Squillante

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Idealista e sognatore studente di Lettere presso l’Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa, principalmente politica e temi sociali.
Twitter: @MattSquillante

michele-bravi

Michele Bravi coinvolto in incidente mortale a Milano: annullati eventi

Direttiva Unione Europea News

Accordo Brexit: leader europei votano a favore