Condannati 12 indipendentisti per sedizione in Catalogna

Nove sono stati condannati al carcere con l’accusa di sedizione, mentre altri 3 per disobbedienza ma non andranno in carcere

È stato emesso il verdetto contro i dodici indipendentisti catalani da parte della Corte Suprema spagnola nell’ambito del tentativo di secessione della Catalogna nel 2017. Nove sono stati condannati al carcere con l’accusa di sedizione, mentre altri 3 per disobbedienza ma non andranno in carcere. Si tratta di un risultato atteso, frutto di un processo iniziato lo scorso febbraio e conclusosi a giugno. La Corte ha invece assolto dall’accusa di malversazione altri tre imputati, che peraltro non sono in carcere e, quindi, non andranno in prigione.

Chi sono i dodici indipendentisti condannati

La Corte Suprema ha infatti condannato a 13 anni di carcere Oriol Junqueras, ex vicepresidente della Generalitat, a 12 anni Romeva, Turull e Dolors Bassa, a 11 anni 6 mesi Carme Forcadell, a 10 anni e sei mesi Joaquim Forn e Joseph Rull, a 9 anni i “due Jordis” Cuixart e Sanchez.

Proprio Oriol, leader della Sinistra repubblicana catalana (Erc), secondo partito della scena indipendentista catalana e vice presidente della Generalitat, è stato arrestato il 2 novembre 2017 con l’accusa di ribellione, sedizione e abuso di potere per il suo ruolo nel processo secessionista.

https://twitter.com/KRLS/status/1183648315537330176

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

Sesso caserma carabiniere

Blitz anticamorra contro il Clan Partenio ad Avellino: 23 arresti

Milano droga

Città italiane più pericolose: la classifica del Sole 24 Ore