Contratto Salvini – Di Maio: domani nome futuro Premier

Il prossimo premier sarà “una figura che vada bene a entrambi, con una esperienza professionale incontestabile e che condivida e abbia contribuito alla stesura del programma”. 

elezioni, matteo salvini

Domani, 21 Maggio 2018, il popolo italiano potrebbe finalmente venire a conoscenza del nome del futuro premier. Salvini, così come Di Maio, sembrano essere d’accordo su un punto in particolare.

Il prossimo premier sarà infatti “una figura che vada bene a entrambi, con una esperienza professionale incontestabile e che condivida e abbia contribuito alla stesura del programma”. 

Queste le parole del leader della Lega che si dimostra ottimista per l’immediato futuro.

“Sono fiducioso: abbiamo già fatto un lavoro che non è mai stato fatto nella storia della Repubblica italiana. Ossia definire un programma punto per punto da rispettare mese per mese, e se poi qualcuno non rispetterà questo programma salta tutto”.[…] “Speriamo che in Europa e in Italia nessuno ci metta i bastoni fra le ruote”. 

Contratto Salvini – Di Maio: le parole del pentastellato

Sulla stessa linea di pensiero è il leader del M5S Luigi Di Maio, che spiega brevemente l’idea del “Contratto di Governo“.

 “Nel contratto è ben spiegato che continueremo ad essere alternativi sul territorio, a correre gli uni contro gli altri alle amministrative, alle comunali e alle regionali e anche alle prossime politiche o alle europee.  Non è una alleanza ma un contratto di governo su punti specifici e c’è da lavorare per almeno 5 anni con l’obiettivo di migliorare la vita degli italiani”.

Nessun tipo di alleanza dunque, solo un progetto che – si spera – vada a favore degli italiani.

“Queste sono le giornate in cui raccontiamo agli italiani quello che i nostri iscritti ieri hanno votato sulla piattaforma, il contratto di governo. Approvato il contratto di governo nelle prossime ore, quindi in questo fine settimana, scioglieremo anche il nodo premier; poi ci dedicheremo alla formazione della squadra di governo”. 

Anche Di Maio, concorde con Matteo Salvini, dichiara che il prossimo capo dell’esecutivo  dovrà essere una persona che vada bene ad entrambi.

“Io non faccio nessun nome ma è chiaro che debba essere una persona amica del popolo”.

 Contratto Salvini – Di Maio: consultazione nelle piazze

Nel frattempo in circa 1000 piazze italiane è in corso una consultazione  del MoVimento 5 Stelle attraverso la quale il popolo potrà dimostrarsi d’accordo o contrario all’accordo che i due leader si stanno impegnando a stipulare.

 

 

Classe 1992, molisana e studentessa di Giurisprudenza. Aspirante giornalista con la passione per la cronaca ,specialmente nera.

gaypride 1

Gay Pride Bergamo 2018: il Racconto della Manifestazione

Chi é Emil Bernier?

Chi é Emil Bernier? Doodle di oggi su Google