Coronavirus, chiusura totale dei negozi in Italia: ecco quali

I punti trattati da Conte riguardano l’intera Nazione, in particolar modo gli esercizi commerciali e le linee di comunicazione urbane e non solo

zona_rossa_italia

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte farà il punto sulla situazione Coronavirus in Italia e annuncerà ulteriori misure restrittive, riguardanti soprattutto Lombardia e Veneto

Nuovo giro vite nelle misure per fronteggiare il Coronavirus. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato i nuovi parametri che integreranno ulteriormente il Dpcm. Si tratta di una decisione importante a fronte dell’incremento dei casi di contagio e della dichiarazione dello stato di pandemia. I punti trattati da Conte riguardano l’intera Nazione, in particolar modo gli esercizi commerciali e le linee di comunicazione urbane e non solo.

Inoltre ha nominato un commissario delegato che avrà poteri di deroga e sarà chiamato rafforzare la distribuzione di materiali sanitari e creare nuovi stabilimenti per sopperire alle carenze. Il nuovo commissario sarà il dottore Domenico Arcuri, attuale AD di Invitalia, che si coordinerà con il presidente della Protezione Civile Angelo Borrelli. Arcuri ha vinto la concorrenza con Guido Bertolaso, ex capo della Protezione Civile, e Gianni De Gennaro, ex capo della Polizia,

🔴 In diretta da Palazzo Chigi 🔴

Gepostet von Giuseppe Conte am Mittwoch, 11. März 2020

Quali sono le novità annunciate da Conte

I punti enunciati dal premier sono:

  • chiusura di tutte le attività commerciali, ad eccezione di store alimentari, supermercati, farmacie, parafarmacie, poste e banche.
  • chiusura parrucchieri, centri estetici e mense;
  • favorire la modalità “lavoro agile”,
  • incentivare ferie e lavori retribuiti;
  • industrie e fabbriche necessarie alla distribuzione alimentare e alla continuazione del ciclo produttivo, a condizione che seguano determinati protocolli di sicurezza;
  • trasporti garantiti;
  • limitare spostamenti ad attività lavorative, necessità e salute.

Quali negozi rimangono aperti

Ecco la lista dei negozi che rimangono aperti:

  • Ipermercati;
  • Supermercati;
  • Discount di alimentari;
  • Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari;
  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati;
  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici;
  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico;
  • Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari;
  • Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione;
  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici;
  • Farmacie;
  • Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica;
  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale;
  • Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici;
  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia;
  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento;
  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono;
  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici;
  • Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia;
  • Attività delle lavanderie industriali;
  • Altre lavanderie, tintorie;
  • Servizi di pompe funebri e attività connesse.

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.