Franco Battiato malato? Le sue condizioni di salute

Franco Battiato non appare in pubblico dalla caduta in casa che otto mesi fa lo ha costretto ad annullare concerti e apparizioni pubbliche.

Franco-battiato

Che succede a Franco Battiato? Questo è l’interrogativo che il mondo della musica si pone ultimamente. Di Battiato non si hanno notizie dirette dalla caduta in casa che solo otto mesi fa lo ha costretto ad annullare i numerosi impegni pubblici. Intanto si susseguono numerose voci sullo stato di salute del cantautore siciliano: Battiato, che oggi ha 73 anni, soffrirebbe di Alzheimer. L’indiscrezione choc trapela da persone vicine a Battiato, riferendo di come il maestro della musica italiana non riesca più a riconoscere gli affetti, persino con difficoltà di allocuzione. Voci né smentite né confermate da parte del suo entourage, che sulla vicenda mantiene il più stretto riserbo.

Una probabile conferma potrebbe giungere da un post pubblicato su Facebook da Roberto Ferri, cantautore e paroliere bolognese, che ha dedicato una poesia a Battiato. Componimento poetico che sa di possibile di controprova all’ipotesi che l’artista sia affetto dal dal morbo di Alzheimer.

Franco Battiato: la poesia di Riccardo Ferri

roberto_ferri_poesia

Ode all’amico che fu e che non mi riconosce più“, si leggeva nel post di Roberto Ferri, poi rimosso e sostituito da un altro che recita: “È assurdo e malvagio come certa gentaglia strumentalizzi i sentimenti“. Però la bomba è stata innescata. In calce alla poesia di Ferri il commento, tra gli altri, di un utente, Salvatore Massimo Fazio, che scrive: “Roberto sei coraggioso a darne quasi ufficialità. Purtroppo è come riporti tu. Qui a Catania quasi un tacito accordo per dire che quel male, lo ha preso”.

Indiscrezioni e rumors che infittiscono l’alone di mistero sulle condizioni di salute di Battiato. Qualche media ha dato per certa la malattia, qualcun altro ha aggiunto il particolare che il fratello di Battiato, Michele, si sarebbe trasferito da qualche mese a Milo, dove abita il Maestro, per stargli vicino. Ma, sempre via social, è arrivata anche qualche smentita: mercoledì Ottavio Cappellani, scrittore e collaboratore di Battiato, ha replicato con un post in cui invita a smettere “con il sentimentalismo anticipato”, scrive di averlo visto “in forma” e a chi nei commenti si augura sia tutto ok risponde con un “È tutto ok. Artistini che vogliono farsi pubblicità. Garantisco io”.

 

Scritto da Veronica Mandalà

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

Marcello Foa

Marcello Foa Presidente Rai: Commissione Vigilanza non approva la nomina

strage_di_bologna

Strage di Bologna: 85 morti e oltre 200 feriti 38 anni fa