Il Coronavirus è curabile: scoperta cura in Thailandia

La cura è stata somministrata a una donna cinese di 71 anni, che ha presentato dei miglioramenti 48 ore dopo

coronavirus_cina

Sarebbe stata messa a punto in Thailandia una cura che potrebbe contrastare efficacemente il coronavirus. Lo riporta l’AGI. La cura sarebbe stata testata su una donna cinese di 71 anni, contagiata dal virus di Wuham, risultata poi negativa, quindi con evidenti miglioramenti, allo stesso 48 ore la somministrazione. Ad annunciare quindi la notizia è stato il Ministero della Salute thailandese.

Cosa prevede la cura

La cura prevede, nello specifico, l’ausilio del farmaco antinfluenzale oseltamivir in combinazione con lopinavir e ritonavir, e adoperato sino ad oggi per curare influenza e HIV.

La riuscita della cura è stata confermata dal dottor Kriengsak Attipornwanich durante il briefing quotidiano tenutosi al ministero. “Il risultato di laboratorio del positivo sul coronavirus è diventato negativo in 48 ore”, ha spiegato Kriengsak, aggiungendo: “Il miglioramento è stato evidente già 12 ore dopo il trattamento”.

Di conseguenza, i risultati saranno sottoposti alla comunità scientifica. Si tratta indubbiamente di una notizia importantissima, in concomitanza con l’isolamento del coronavirus avvenuto all’ospedale Spallanzani di Roma.

I casi rilevati in Thailandia

Diciannove casi di coronavirus confermati in Thailandia. Si tratta del secondo numero più alto di casi riscontrati al di fuori della Cina, con il Giappone in testa con 20 casi. Al momento, otto pazienti thailandesi si sono ripresi e tornati alla normalità, mentre 11 rimangono ancora in ospedale.

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.