Il mondo sulle spalle: trama e cast

Beppe Fiorello racconta la storia di Enzo Muscia in un nuovo film Rai.

il mondo sulle spelle

Al via matedì 19 febbraio il film Rai Il mondo sulle spalle che racconta la vita dell’italiano Enzo Muscia.

Protagonisti principali del film Beppe Fiorello, che ormai da anni ha abituato il pubblico a film impegnati nel periodo post Sanremo. Ricordiamo tra i tanti I fantasmi di Portopalo dove ha magistralmente raccontato la vicenda di una nave con i migranti affondata a largo di Portopalo di Capopassero in Sicilia nel natale del 1996. Protagonista femminile sarà Sara Zainer che abbiamo visto nella seconda stagione della fiction Non dirlo al mio capo con Lino Guanciale e Vanessa Incontrada (rivedremo Guanciale a partire da mercoledì 13 febbraio su rai due con la seconda stagione della serie noir La Porta Rossa. Insieme a lui Gabriella Pession, Pierpaolo Spollon, Ettore Bassi, Valentina Romani).

Trama del film

Il mondo sulle spalle racconta la storia vera di Enzo Muscia che, lavorava in un’azianda del Saronno. Ad un certo punto la crisi, investimenti sbagliati e altri fattori fanno si che Muscia e altri trecento lavoratori vengano licenziati senza possibilità d’appello. Muscia non ci sta. Non vuole che la sua vita venga distrutta e così cerca i trovare una soluzione. Con accanto la moglie decide di ipotecare la sua casa, acquistare l’azienda che lo ha appena licenziato e riassumere tutti i colleghi. Un grande gesto quello di Muscia che gli vale il titolo di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Una storia dei giorni nostri, tutta nazionale che vuole lasciare un segno di speranza.

Da sempre febbraio è il mese delle novità per la Rai. Oggi andrà in onda il primo dei due nuovi episodi de Il Commissario Montalbano con Luca Zingaretti, Cesare Bocci, Peppino Mazzotta e Sonia Bergamasco. Questa sera vedremo l’epidosio tratto dal romanzo L’altro capo del filo (edito Sellerio come tutti quelli di Andrea Camilleri che hanno per protagonista Montalbano). La settimana prossima sarà la volta del racconto Un storia del ’43.

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.

1

Il nome della rosa, la serie tv: inizio, cast e curiosità

Il cantiere Tav in Val di Susa

Analisi Costi-Benefici Tav: cosa è e quali sono i risultati