Napoli, lancia la figlia dal balcone e si butta giù: morta bimba

L’uomo di 35 anni è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli

carabinieri

Un uomo di 35 anni ha lanciato la figlia di 16 mesi dal balcone del secondo piano e poi si è gettato giù. Il drammatico fatto è avvenuto intorno a mezzogiorno in via Cozzolino a San Gennaro Vesuviano, in provincia di Napoli. Nulla da fare per la bambina morta sul colpo, mentre l’uomo è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli.

I genitori della piccola vivono a Caserta; nell’appartamento dove si è verificata la tragedia vive invece la suocera dell’uomo. Sul caso stanno indagando i Carabinieri, per cercare di capire cosa abbia fatto scattare la follia omicida nell’uomo e il suo tentativo di suicidio.

Il fatto

Da una prima ricostruzione è emerso che l’uomo era in casa con la moglie al momento della tragedia. Le avrebbe chiesto, con una scusa, di recarsi in un’altra stanza: un escamotage per distrarre la madre della bambina, ignara di tutto. Tra i due coniugi, secondo primi accertamenti, ci sarebbero stati dei problemi.

La vicenda è ancora da ricostruire, così come è da chiarire se i due fosse in procinto o meno di separarsi.

 

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

sequestro_armi_guerra_torino

Sequestrate armi belliche a estremisti di destra a Torino: tre arrestati

Andrea Camilleri

Morto Andrea Camilleri oggi, padre di Montalbano