Noi con Salvini: militanti denunciano tessere scomparse e assenza di statuto

Lo rivela in esclusiva il The Post International (TPI), che ha raccolto alcune testimonianze scottanti di persone legate alla formazione politica nata nel 2015 a Pescara

salvini

Tra passato e futuro la Lega deve affrontare una vicenda paradossale legata all’assenza di uno statuto e alla scomparsa di diverse tessere di soci militanti nel partito Noi con Salvini e dei relativi contributi. Lo rivela in esclusiva il The Post International (TPI), che ha raccolto alcune testimonianze scottanti di persone legate alla formazione politica nata nel 2014.

La vicenda parte dalla questione tessere. A Pescara, nel 2015 i membri chiedevano chiarezza sullo statuto del neo partito per cui stavano sborsando soldi, ricevendo in cambio risposte sfuggenti e nessun documento che ne attestasse l’esistenza. Basti pensare che almeno una cinquantina di persone non hai mai ottenuto la tessera.

La vicenda

Le vittime di questa strana vicenda si sono rivolte a due figure in particolare: i vertici legati alla nuova formazione del Sud e alla “casa madre” milanese.

La sede di via Bellerio era l’unica concreta, avente uno statuto, un indirizzo e un numero di telefono. E facevano da tramite dei militanti abruzzessi i senatori Raffaele Volpe, oggi sottosegretario alla Difesa e all’epoca vicepresidente del nuovo movimento, e Paolo Arrigoni, un tempo responsabile regionale per l’Abruzzo. Questi due personaggi erano stati incaricati di occuparsi del nuovo partito di Salvini al Sud. Ad affiancare Volpe e Arrigoni c’era Giuseppe Bellachioma, adesso deputato e segretario regionale abruzzese della Lega.

Fatto il punto sul vertice, continuano i testimoni, era doveroso chiedere informazioni sulla situazione poco chiara. Per tale motivo si appellavano al centralino della sede milanese di via Bellerio, il quale rispondeva che bisognava consultare gli uffici romani di Camera e Senato, “per avere contatto diretto con i responsabili”.

Un fatto davvero obsoleto quello del partito nato per sollecitare il Sud Italia a sostenere Salvini. ‘Noi con Salvini‘ rappresentava il punto di parte del futuro partito Lega per Salvini Premier, il cui statuto è stato pubblicato nel dicembre 2017 e, in più, il tesseramento per il 2018 arreca il nome del nuovo partito. Un chiaro segnale di distacco da ‘Noi con Salvini’ e di rottura con la Lega Nord di Umberto Bossi.

 

 

 

Scritto da Veronica Mandalà

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

alexandra

Chi è Alexandra Ocasio Cortez: Biografia e Programma

asia argento

Asia Argento insulta la madre per difendere Corona