Pensioni Ultime Notizie Oggi (24 Febbraio 2017): Anticipate, Ape, Precoci, Usuranti e Milleproroghe

pensioni-vecchiaia

Giornata calda sul fronte pensioni, ma le ultime notizie aggiornate a oggi 24 febbraio 2017 segnano un dato positivo per i pensionati visto ciò che è stato approvato nel Milleproroghe. Nel frattempo con la Riforma ci sono novità per Ape e Precoci dal prossimo 1 maggio, mentre per i lavori usuranti si avvicina il termine di scadenza della domanda per accedere alla pensione anticipata.

Si parla di pensioni anche nel Milleproroghe che è stato approvato ieri alla Camera. In particolare si fa riferimento a una misura importante per i pensionati che non saranno più costretti a restituire lo 0,1% di recupero per l’inflazione 2014-2015 altrimenti dal prossimo aprile ognuno di coloro che aveva ricevuto l’assegno pensionistico nell’anno 2014-2015 doveva restituire quanto di più preso. Una misura che fa sì che non ci sia una riduzione sostanziale degli assegni previdenziali.

RIFORMA PENSIONI: APE E PRECOCI COSA CAMBIA?

Va avanti il confronto tra Governo e Sindacati in tema di Riforma Pensioni e si parla già di novità sostanziali a partire dal prossimo 1 maggio in tema di Ape e precoci. Infatti ci sarà il debutto della Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA) e l’uscita a 41 anni di contributi versati a prescindere dall’età anagrafica per i lavoratori precoci. Ma Governo e Sindacati saranno chiamati a mettere dei paletti ben saldi soprattutto per la novità relativa all’Ape che è la misura anticipata per andare in pensione prevista dalla Riforma. E’ qui che c’è lo scontro maggiore ed è da qui che ripartirà il confronto per giungere a una conclusione positiva e certa.

riforma-pensioni

PENSIONI LAVORI USURANTI: TERMINI DOMANDA

Stanno per scadere le domande per accedere ai benefici pensionistici previsti per i lavori usuranti. Il termine ultimo di presentazione della domanda è fissato perentoriamente al prossimo 1 marzo. Naturalmente per presentare la domanda bisogna aver maturato i requisiti così come spiega una nota ufficiale dell’Inps “…nel corso del 2017 ed entro il 1° maggio 2017 per i lavoratori che maturano i requisiti per il pensionamento agevolati tra il 1° gennaio 2018 ed il 31 dicembre 2018”. Il tempo è poco e bisogna sbrigarsi, ma chi sono i lavoratori che rientrano in questa misura? Dipendenti addetti alle mansioni particolarmente faticose e pesanti che maturano o raggiungono il prossimo anno il requisito anagrafico di 61 anni e 7 mesi e che hanno una contribuzione pari a 35 anni e quindi hanno raggiunto il quorum contestuale di 97,6.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.

sciopero-generale-treni

Appalti Ferroviari, Sciopero Trenitalia in Emilia Romagna: Orari (24-25 febbraio 2017)

riforma-pensioni

Riforma Pensioni 2017, Ape e Precoci cosa cambia dal 1 maggio?