Premio Nobel 2018 per la letteratura non assegnato per molestie sessuali

Un annuncio ufficiale dall’Accademia svedese avrebbe evidenziato la mancata assegnazione del Premio Nobel 2018 per la letteratura. La causa? Si tratterebbe di molestie sessuali.

Premio Nobel 2018 per la letteratura

Il Premio Nobel 2018 per la Letteratura non verrà assegnato questa volta. Perché? A causa delle presunte molestie sessuali che avrebbero coinvolto il marito di una giurata e le successive voci di un’inchiesta che avrebbero coinvolta l’istituzione. Un brutto smacco per l’evento.

Entrando nei dettagli si può dire che, lo scandalo per le presunte molestie e le voci di un’inchiesta sui nomi dei vincitori negli ultimi anni, sono le colonne portanti del problema. La polizia tributaria, inoltre, aveva aperto un’indagine per gravi irregolarità finanziarie e nello stesso momento anche una figura accademica si era dimessa, la scrittrice Sara Stridsberg, eletta per la prima volta nel 2016, arrivando a conteggiarsi come numero 6 dei membri (su 18) che si sono dimessi nell’ultimo mese.  Molti eventi, uno di seguito all’altro, tanti piccoli problemi che avrebbero fatto molto riflettere e pregiudicare l’assegnazione del Premio Nobel 2018 per la letteratura.

L’istituzione sarebbe sprofonda nel baratro a causa della stampa svedese, che avrebbe divulgato notizie in merito all’autorità svedese che, per la lotta alla corruzione e alla criminalità economica, avrebbe aperto un’inchiesta per i fondi che sarebbero stati versati in maniera irregolare alla Forum, società organizzatrice di eventi culturali, diretta dal regista e fotografo franco-svedese Jean-Claude Arnault, marito della poetessa svedese Katarina Frostenson, membro dell’Accademia dal 1992, accusato di molestie sessuali da 18 donne lo scorso novembre.

Premio Nobel 2018 per la letteratura, niente da fare

Dopo che la maggior parte dei membri dell’Accademia Svedese aveva votato contro la rimozione di Frostenson, a causa della cattiva condotta del marito, tre membri, Klas Ostergren, Kjell Espmark e Peter Englund, si sarebbero dimessi immediatamente per protesta lo scorso marzo. Si sarebbe poi dimessa anche Sara Danius, la stessa Frostenson e poi la Stridsberg. 

Il problema è che in base al regolamento, i membri dell’Accademia Svedese non potrebbero dimettersi perchè la carica è a vita, possono però non partecipare più alle attività della stessa.

 La scorsa settimana a causa di questo evento il re Carlo XVI Gustavo avrebbe annunciato l’imminente riforma delle regole dell’Accademia Svedese al fine di consentire ai membri di dimettersi ed essere sostituiti. In tutto ciò però rimane lo smacco della non assegnazione del Premio Nobel 2018 per la letteratura.

Milano droga

Operazione antidroga a Milano: coinvolti vip e modelle

google chrome

Google Chrome: la nuova versione è più sicura