Processo Banca Etruria, assolti gli ex vertici: la Sentenza

banca-etruria

Assolti gli ex vertici di Banca Etruria. Arriva una sentenza a sorpresa dal processo che vedeva imputati i dirigenti della Banca in merito all’ostacolo alla vigilanza.

In particolare a essere stati assolti in primo grado dal gup Annamaria Loprete sono: l’ex presidente Giuseppe Fornasari, l’ex direttore generale Luca Bronchi e il direttore generale Davide Canestri. Infatti nonostante i pm Roberto Rossi e Julia Maggiore chiedevano per i tre una condanna che andava dai 2 anni ai 2 anni e 8 mesi, il gup ha deciso di scagionarli perché non esistono i presupposti di colpevolezza.

bond-banca-etruria

Due le questioni prese in esame in questo primo filone di indagine: la cessione immobiliare fittizia di Palazzo della Fonte e la valutazione dei crediti deteriorati nel bilancio relativo al periodo 2012-2013. Riguardo alla prima contestazione dei pm il gup ha ritenuto che l’operazione sia effettivamente avvenuta, mentre per la seconda questione secondo il gup il fatto non costituisce reato.

Un’inchiesta che è iniziata circa un anno e mezzo fa quella relativa a Banca Etruria e che pian piano si è andata allargando fino ad arrivare alla bancarotta fraudolenta e truffa aggravata. Quindi questa prima decisione è solo un filone di un maxi processo che ancora non è arrivato neanche alla sua fase iniziale e che vedrà chiamati sul banco degli imputati numerosi altri ex dirigenti ed ex manager.

Titolo Montepaschi oggi ritirato dalla Borsa di Milano: il Motivo

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.