Ragazza autistica scomparsa nei boschi a Brescia: ricerche in corso

Proseguono le ricerche di Iuschra, la ragazzina autistica scomparsa giovedì a Serle, in provincia di Brescia dopo una gita in montagna.

Quarto giorno di ricerche per la ragazza dodicenne autistica dispersa da ormai tre giorni nei boschi di Serle in provincia di Brescia. Iuschra è scomparsa giovedì durante una gita organizzata da una onlus locale per bambini diversamente abili. Circa trecento tra forze dell’ordine e vigili del fuoco sono alla ricerca della ragazza scomparsa.

Impiegati anche droni dall’alto che permettono di percepire il calore umano e cani molecolari. La ricerca, attualmente, si sta svolgendo su circa 130 ettari di bosco, parti di vegetazione dove i soccorritori stanno lasciando acqua e cibo per permettere alla bimba di sopravvivere nel caso li trovasse.

Dicono i genitori che Iuschra è diffidente verso gli sconosciuti, quindi serve molta attenzione nell’avvicinarsi. L’ultima persona a notarla è stato un residente della zona giorni fa.

Ragazza scomparsa: le indagini della Procura di Brescia

In attesa dell’esito delle ricerche la Procura di Brescia ha aperto un fascicolo a carico dell’educatrice per abbandono di minore con l’aggravante della disabilità. Sono stati anche messi tre posti di blocco da dove partono le ricerche.

Intanto il sindaco di Serle ha dichiarato che la solidarietà dei cittadini è apprezzabile, ma invita a non intraprendere ricerche per non ostacolare il lavoro delle squadre di professionisti sul posto.

Scritto da Matteo Squillante

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Idealista e sognatore studente di Lettere presso l’Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa, principalmente politica e temi sociali.
Twitter: @MattSquillante

sergio marchionne

Sergio Marchionne in terapia intensiva: ultime condizioni di salute

dormire sugli allori

Dormire sugli allori: origine e significato dell’espressione