Rigore Non Concesso al Napoli: Chiesta Interrogazione in Senato

L’episodio risale al minuto ’95, quando avviene lo scontro discusso tra Fernando Llorente e il difensore atalantino Kjaer

rigore_non_concesso_al_napoli

Un’interrogazione parlamentare per un rigore non assegnato al Napoli al minuto 95′ nel match giocato mercoledì 30 ottobre allo Stadio San Paolo contro l’Atalanta. È l’iniziativa condivisa sui social dal senatore Pd Gianni Pittella, che ha espresso l’intenzione di presentare un’interrogazione al ministro dello Sport: l’episodio contestato è il mancato penalty per fallo del difensore Kjaer sull’attaccante partenopeo Fernando Llorente. Nel mirino c’è la direzione arbitrale di Piero Giacomelli, appunto colpevole di non aver assegnato il rigore al Napoli.

Iniziativa pienamente appoggiata Gaetano Quagliariello, senatore e presidente del Napoli Club per “chiedere quali iniziative intende prendere il governo per garantire la regolarità del campionato”. Quagliariello ha aggiunto: “Sarebbe bello se aderissero non soltanto i tifosi del Napoli, ma tutti i parlamentari che hanno a cuore la salvaguardia dello sport e delle sue regole”.

“Magari l’iniziativa non restituirà i 3 punti conquistati legittimamente sul campo dal Napoli, ma almeno anche così il club azzurro può far valere le proprie ragioni nelle sedi istituzionali”. (fonte Il Mattino).

Il Governo è chiamato a rispondere entro 30 giorni.

L’episodio contestato (VIDEO)

Il difensore atalantino Kjaer sembra entrare in modo scomposto su Fernando Llorente. Tuttavia l’arbitro Giacomelli fa continua il gioco e sul ribaltamento di fronte Ilicic segna il pareggio. La domanda sorge spontanea per i tifosi napoletani in merito al mancato utilizzo della tecnologia Var.

Nella stessa interrogazione viene citato che nella medesima giornata un fallo ritenuto “meno evidente” su Cristiano Ronaldo è valso il rigore immediato nel recupero.

Il post di Pittella

NON PRIVATECI DELLA PASSIONE PER LO SPORT.Con il Senatore Quagliariello ed altri stiamo presentando questa…

Gepostet von Gianni Pittella am Donnerstag, 31. Oktober 2019

Immediate le repliche al post di Pittella. “Non si capisce se siete seri o state trollando una nazione – commenta Stefano – Nel primo caso, vi invito a ritrovare prima di tutto la passione per la vergogna”. Invece Valerio, in romano, scrive: “Si ma posa er fiasco”. “Ma le hanno hackerato l’account facebook? – si legge in un’altra replica – Mi auguro di si, altrimenti la situazione è più grave del previsto”.

Andrea ha invece commentato: “Mi immagino un terremotato senza casa, un disoccupato, un giovane precario cosa potranno pensare quando leggeranno di questa vostra assurda interrogazione”, invitandolo ad occuparsi “di cose serie, anche per lo sport, dentro quelle Aule parlamentari non di un rigore dubbio dato o non dato”.

 

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

luca_sacchi_autopsia

Omicidio Luca Sacchi, Referto Autopsia: “Aveva cercato di difendersi”

Capture+_2019-11-02-10-24-30

Malore per Giorgio Tirabassi: le sue condizioni di salute