RYZEN 7 2700X: il nuovo processore AMD sarà più veloce ed economico

Indiscrezioni sempre più attendibili trapelano circa caratteristiche tecniche e prezzo del nuovo top di gamma, il Ryzen 7 2700X, realizzato da AMD

Ryzen
Fonte: AMD Ryzen

RYZEN 7 2700X è il nuovo attesissimo processore annunciato dall’azienda AMD. Dopo il successo ottenuto con il modello 1800X, la società con sede a Sunnyvale, si appresta a presentare un prodotto molto più performante rispetto ai precedenti.

L’uscita ufficiale è prevista per il mese di Aprile, ma, in queste settimane, sono trapelate tante indiscrezioni, più o meno attendibili, circa le caratteristiche tecniche del nuovo processore. Anzitutto sono da menzionare i miglioramenti nel processo produttivo, dai quali, come diretta conseguenza, scaturisce un incremento considerevole delle frequenze operative. Questo risultato è stato reso possibile anche grazie all’affinamento delle tecnologie XFR e Precision Boost, che passano finalmente alla versione 2.0.

Stiamo parlando di frequenza di clock molto elevante: 4.35 GHz in overclocking, con una frequenza base di 3.7 GHz. Un valore davvero straordinario se comparato con i modelli precedenti. Nel processore troviamo 8 Core logici e 16 thread disponibili, come nei modelli disponibili attualmente nel mercato, con un aumento circa il supporto delle memorie RAM, che sale fino a 2933 MHz. ll socket utilizzato dalle nuove CPU è l’AM4. Il TDP, da 95 W dei modelli Ryzen 1800X e 1700X, passa a 105 W. Da ciò si denota dunque la volontà di incrementare considerevolemente al potenza, tralasciando, anche se minimamente, il fattore consumo. Per quanto riguarda il prezzo, il Ryzen 2700X dovrebbe arrivare sul mercato a 369$, contro i 499$ del 1800X.

Fonte: RedGamingTech

Il benchmark?

In Fire Strike Ultra (Physics Score) RYZEN 7 2700X raggiunge i 20.909 punti, contro i 19.051 del 1800X e i 17.825 del 1700X. Nei test effettuati il processore ha lavorato sempre con una frequenza di clock di circa 4.2 GHz, oscillando tra i 4262 MHz e i 4214 MHz. La configurazione, in occasione del test, era affiancato da 8 GB di RAM DDR4 a 2400 MHz.

Altri dati e valori potrebbero essere pubblicati nel corso di queste settimane. Lo scorso anno è stato importante per Amd in quanto, in considerazione di una seria di fattori commerciali, ha potuto competere alla pari con il colosso Intel. Si tratta di una gara che coinvolge soltanto loro, in quanto gli unici competitors in grado di realizzare processori per gaming tanto perfomanti. In questo confronto senza esclusioni di colpi, Amd ha deciso di piazzare un altro affondo, al quale Intel dovrà rispondere con una mossa altrettanto convincente. Il vero gaming di alto livello, in questo caso un picchiaduro, si svolge tra due delle aziende del settore informatico più famose al mondo.

 

Scritto da Giuseppe Bua

Solutore hobbistico di equazioni con limite differenziale ottimizzato alla numerazione