Salvini a Napoli, 5 Fermi dopo gli Scontri a Piazzale Tecchio

scontri-napoli-salvini-oggi

Il bilancio è ancora provvisorio, ma dopo gli scontri avvenuti a Piazzale Tecchio sarebbero cinque i manifestanti fermati anti Salvini fermati dalle forze dell’ordine. La manifestazione a Napoli però non è finita perché il corteo si sta dirigendo verso la Questura.

Infatti dopo essersi ricompattato all’altezza della stazione di Montesanto il nutrito corteo, circa 15mila partecipanti, ha deciso di recarsi verso la Questura partenopea per chiedere il rilascio dei fermati. Non si sa chi siano i due manifestanti fermati durante gli scontri che sono avvenuti a pochi passi dalla Mostra d’Oltremare dove all’interno parlava Matteo Salvini a poco più di 2mila partecipanti giunti da ogni parte del Sud Italia.

scontri-salvini-napoli

GLI SCONTRI DI PIAZZALE TECCHIO

Il corteo che era partito da Piazza Sannazzaro aveva percorso in maniera pacifica e canzonatoria tutto il percorso, ma poi giunto nei pressi della Mostra d’Oltremare è iniziato un fitto lancio di pietre e bombe carta contro le forze dell’ordine poste a presidio del Palacongressi. Gli scontri in totale sono durati circa una mezz’ora con le cariche della polizia, che usava anche un idrante per allontanare i manifestanti, che spingevano indietro il corteo che comunque ha resistito prima di ricompattarsi per cercare di ripartire a chiedere la liberazione dei due giovani fermati negli scontri.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.

Bitonto Carabinieri Sparatoria

Arezzo, Ragazza trovata Morta in una villa a Marciano della Chiana

lotto-logo

Lotto, Estrazione Oggi (11 Marzo 2017): Numeri Vincenti Concorso 30