Sbavare nel sonno: quali sono le cause e come risolvere

Sbavare nel sonno è una routine ‘onirica’ normale causata da diversi fattori e da non confondere assolutamente con la scialorrea notturna

sbavare_nel_sonno

Andare a dormire dopo una giornata faticosa è la prerogativa di ognuno di noi. Pensiamo di riposare, mettere a tacere il cervello e sognare fino a quando arriva la mattina e trovi un’insolita sorpresa: cuscino bagnato per la troppa bava. Difatti, sbavare nel sonno non è una cosa insolita, per cui non preoccupatevi visto che non siete gli unici.

Tutto questo può essere causato dal fatto che durante il sonno tendiamo a respirare con la bocca aperta ragion per cui, la saliva inizialmente si ferma in bocca, a fronte del movimento automatico di deglutizione, e in un secondo momento si accumula, per poi concedersi esperienze ‘sbavose’. In altre parole è il risultato di una ridotta deglutizione.

Altro problema connesso è la posizione che si assume nel sonno. Se non si riscontra alcuna difficoltà ad ingoiare la saliva mentre si riposa su un fianco, che sia destro o sinistro poca importanza ha, grazie ai riflessi spontanei non si incappa nel problema. Ciò accade invece se si dorme a pancia in giù, considerato che la saliva si accumula nelle guance, per poi fuoriuscire dalla bocca.

Sbavare nel sonno non solo è normale ma indica un fattore importante dal punto di vista scientifico: infatti vuol dire che tutti i processi onirici (relativi al sogno) seguono il loro perfetto corso senza disturbi o interruzioni. Nel caso di abitudini non adeguate, occorre programmare le ore di sonno e assicurarsi di dormire in un luogo tranquillo e con la luce spenta per almeno 8 ore a notte.

Come evitare di sbavare di notte

sbavare_nel_sonno

In caso di salivazione eccessiva, ricorrete ai buon vecchi metodi della nonna, quali:

  • Bere succhi di frutta;
  • Fare degli sciacqui con un collutorio naturale diverse volte al giorno;
  • Lavarsi i denti con un dentifricio alla menta;
  • Evitare i farinacei e mangiare in modo equilibrato durante l’arco della giornata;
  • Bere molto per evitare disidratazione e nausea;
  • Evitare il consumo di caramelle acide e gomme da masticare molto zuccherate
  • Succhiare una fettina di limone.

Differenza con la scialorrea notturna

sbavare_nel_sonno


Sbavare nel sonno a causa di una ridotta deglutizione è un caso a sé, da non confondere assolutamente con la scialorrea notturna. In cosa consiste la scialorrea notturna? Essa è una disfunzione della coordinazione del meccanismo di deglutizione, che causa un accumulo di saliva in bocca dato dalla salivazione eccessiva. In altre parole, è data da un’eccessiva salivazione.

Inoltre, la scialorrea può essere di tre tipi:

  1. Scialorrea primaria: è provocata dall’eccessiva secrezione delle ghiandole salivari;
  2. Scialorrea secondaria: è causata da un’alterazione del controllo neuromuscolare;
  3. Scialorrea emotiva: è dovuta a stati di stress e ansia;

Altre cause della salivazione eccessiva sono:

  • Lingua ingrossata;
  • Carie dentali e infezione al cavo orale;
  • Anestetico per la bocca, dopo una visita dal dentista;
  • Scarso controllo dei muscoli della bocca;
  • Difficoltà a deglutire;
  • Ritardo mentale;
  • Problemi neurologici e posturali;
  • Reflusso gastroesofageo;
  • Terapie farmacologiche.

 

 

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

morbo_alzheimer_precoce

Morbo di Alzheimer precoce: come riconoscere i sintomi

come mettere testo storie instagram

Come mettere il testo delle canzoni nelle storie di Instagram