Settimana della Cucina Italiana nel mondo, via alla prima edizione

chef-italiano

A partire da Lunedì 21 e fino a Domenica 27 Novembre sarà celebrata, con oltre 1360 eventi distribuiti in 110 Paesi, la prima Settimana della Cucina Italiana nel mondo, volta a promuove non soltanto il nostro sistema agroalimentare ma l’Italia intera in ogni sua forma ed eccellenza. Si tratta della più grande iniziativa di divulgazione della nostra cultura gastronomica mai realizzata, che coinvolgerà ambasciate e ristoranti sparsi per i cinque continenti.

“Sono azioni volte a protrarre nel tempo i punti chiave di Expo, la diplomazia si fa veicolo del cibo e con esso del suo valore culturale ed economico” spiega il Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Paolo Gentiloni, sostenuto dal Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina: “Leghiamo il grande tema della cucina a quello del lavoro dei nostri produttori, un tratto distintivo che rende il modello Italia unico nel mondo. Perché quando raccontiamo un piatto, raccontiamo anche la storia di chi lo ha realizzato, di un territorio, della qualità delle materie prime”.

prodotti-cilentani

Un progetto che celebra il Made in Italy attraverso gli chef protagonisti del mondo della cucina italiana, concentrato all’interno di una unica settimana. La prima edizione della settimana della Cucina italiana nel Mondo, valorizzerà sia i prodotti che i nostri più importanti marchi, oltre alla nostra secolare e riconosciuta tradizione. In programma una serie di conferenze, seminari scientifici, mostre d’arte legate al tema culinario, proiezioni cinematografiche di documentari, degustazioni e corsi di cucina con i nostri più prestigiosi maestri. Per scoprire tutti gli appuntamenti in programma nelle varie Nazioni, è stato messo a disposizione dalla Farnesina un motore di ricerca consultabile qui.

Le Migliori Pasticcerie d’Italia 2016 secondo il Gambero Rosso

Scritto da Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.