Sondaggi Elettorali di Oggi (28 gennaio 2017): Risultati dopo Sentenza Italicum

Elezioni Comunali 2018

La Corte Costituzionale ha bocciato l’Italicum e quindi i sondaggi dimostrano come la situazione a livello politico si faccia ancora più ingarbugliata. Infatti dai risultati provenienti da quelli di oggi 28 gennaio 2017 s desume che c’è una sostanziale parità.

Infatti tanto il Partito Democratico quanto il Movimento 5 Stelle ormai viaggiano all’unisono con una differenza di 2-3 punti a favore di quello guidato da Matteo Renzi, ma con Beppe Grillo che non molla la presa anche se c’è forte attesa per i sondaggi dei prossimi giorni che dovranno tener conto pure della situazione legata a Virginia Raggi finita nel ciclone dell’inchiesta legata all’ex consigliere Marra.

Oggi però i sondaggi ci parlano di un Partito Democratico, che anche dopo la sentenza che ha bocciato l’Italicum, si trova in testa con il 31,7% delle preferenze. In ogni caso tenendo conto della sentenza della Corte Costituzionale non potrebbe governare da solo e quindi dovrebbe andare a stringere alleanze. Al secondo posto come detto c’è il M5S con il 28,3% dei consensi. A chiudere il podio la Lega Nord con il 13,6%. A seguire si attesta Forza Italia con l’11,1% e quindi Fratelli d’Italia che insieme ad Alleanza Nazionale arriva al 4,6%. raggiunge il 4,6%.

Matteo Renzi

Tenendo conto di queste percentuali vengono scanditi anche i seggi: Pd 199, Movimento 5 Stelle 178 seggi, Lega Nord 86 seggi, Forza Italia 70 seggi e Fratelli d’Italia/Alleanza Nazionale 29 seggi. In pratica il premio di maggioranza previsto dall’Italicum e salvato dalla Corte Costituzionale non verrebbe raggiunto da alcun partito secondo il sondaggio diffuso oggi visto che tutti si troverebbe sotto la fatidica quota del 40%.

Scritto da Nicola Salati

Scrivere una passione che poi è diventato un vero e proprio mestiere. Dal 2008 giornalista professionista cerco di raccontare quello che succede nel locale per poi spaziare nel globale, ma sempre considerando i punti fermi che deve avere un abile cronista: mai distaccarsi dalla realtà dei fatti ed essere puntuale e preciso evitando interpretazioni e opinioni.