Statua di Renzi a San Gregorio Armeno per le dimissioni | Foto

san-gregorio-armeno-napoli

Tradizione e folclore, il Natale a Napoli è prima di tutto l’arte del presepe. Sempre al passo coi tempi, quest’anno nel tradizionale presepe compare la statuina di Renzi con la valigia.

A pochi giorni dall’amara sconfitta di Renzi al Referendum Costituzionale e dalla sua decisione di dimettersi, gli artigiani napoletani si sono già messi all’opera creando un pastore a lui dedicato. La tradizione del presepe ha radici antiche, fatte di simbologia, di immagini sacre tratte dalle più comuni iconografie cristiane, ma a Napoli tutto questo non può trascendere i fatti del momento, l’attualità, il calcio, la politica, così il presepe prende i colori del folclore. Da anni ormai, ai consueti pastori tradizionali, si aggiungono le statuine di personaggi famosi che si sono contraddistinti in qualche modo nel corso dell’anno.

renzi-presepe-napoli

Nel presepe del Natale 2016 non poteva dunque mancare Renzi dimissionario. Il premier uscente è stato riprodotto in un completo blu, giacca e cravatta, con banconote che escono dalle varie tasche, e nella mano destra una valigia con scritto #ciao. Il viso, che riproduce molto bene le fattezze dell’ex premier, è fisso in un sorriso amaro. Insieme agli altri pastorelli del presepe, la statuina di Renzi racchiuderà un pezzo dell’anno che sta per finire, facendoci guardare il Natale con gli occhi della tradizione napoletana.

Ponte dell’Immacolata a Napoli, cosa fare?