Tomorrowland Winter: nomi artisti e biglietti

La prima edizione invernale del celebre Festival inizia a prendere forma

tomorrowland-winter-2019-lineup

Da diversi anni Tomorrowland è il sogno di molti appassionati di musica elettronica: dai fan che aspirano ad ascoltare i loro produttori preferiti, fino a questi ultimi che sperano di avere un posto in uno degli stage proposti.

Le novità proposte dal festival negli ultimi anni sembrano non voler terminare. Dopo la seconda edizione consecutiva composta da due weekend (a differenza delle precedenti edizioni, le quali occupavano un solo fine settimana), quest anno si va in All In: dal 9 al 16 marzo 2019, su l’Alpe d’Huez in Francia si terrà la primissima edizione invernale di TomorrowlandThe Hymn of The Frozen Lotus.

Biglietti

Sul sito ufficiale del festival ci si può registrare per avere accesso alla prevendita.

Duole comunicare che i pacchetti da 7 giorni siano già sold out, tuttavia potete mettere la sveglia per sabato 15 settembre alle 17:00 CEST di modo da avere accesso ai pacchetti da 4 giorni e ad un limitato numero dei precedenti (12-16 marzo 2019).

winter

 

Tomorrowland Winter 2019: i primi nomi

La credibilità del festival belga risiede principalmente nel suo saper offrire un’incredibile varietà di artisti e generi musicali, pare sia nuovamente così.

Da cosa lo si deduce? Beh, l’account Instagram dell’evento parla chiaro: non poteva mancare la sfilza di headliners EDM  da Afrojack ai fratelli Dimitri Vegas & Like Mike, passando per l’eccentrico Steve Aoki e l’immancabile pioniere della trance Armin Van Buuren. Salta però subito all’occhio la proposta più underground voluta mettere in pole position affiancando ai nomi prima citati l’elegantissimo Kölsch, il che ci fa ben sperare in proposte musicali contestualmente più di nicchia ma che pare si stiano prendendo posto di fronte al grande pubblico.

Il biglietto comunque include anche lo Ski Pass, potrebbe essere una bella idea per una settimana bianca!

Scritto da Gabriele Muraro

Classe 1998, nato ad Asti, 50% italiano e 50% polacco.
Sono un appassionato di musica elettronica, della club culture e dei festival.
Amo esprimermi e condividere le mie idee, così come amo l'ambiente e ciò che la natura ci offre.
Ho molte altre passioni, ma le tengo per me, almeno per ora!

orban

Che cosa sono le sanzioni a Orban dall’Unione Europea

non-dirlo-al-mio-capo-3

Non Dirlo al Mio Capo: Anticipazioni prima puntata 13 Settembre