Così è (se vi pare) al Teatro Cargnano di Torino: Date e Sinossi

Debutta la piecè di Pirandello con Francesca Agostini e Giuseppe Battiston

pirandello

Al via da domani, martedì 11 dicembre e fino a domenica 6 gennaio 2019 lo spettacolo teatrale Così è (se vi pare) tratto dal romanzo di Luigi Pirandello al teatro Cargnano di Torino.

Interpreti della piecè teatrale Francesca Agostini (che abbiamo visto recentemente nella seconda stagione de L’Allieva con Lino Guanciale, Giorgio Marchesi e Alessandra Mastronardi), Giuseppe Battiston (che ha interpretato un  giornalista nella serie tv rai I fantasmi di Portopalo con Giuseppe Fiorello), Mauro Bernardi, Andrea Di Casa, Filippo Dini, Ilaria Falini, Mariangela Granelli, Dario Iubatti, Orietta Notari, Maria Paiato, Nicola Pannelli, Benedetta Parisi, Giampiero Rappa. La regia è affidata a Filippo Dini.

Così è (se vi pare), trama dello spettacolo teatrale

Il signor Ponza, sua moglie e la suocera, la signora Frola, sono i protagonisti del romanzo giallo dello scrittore siciliano Luigi Pirandello. Il testo è una sorta di gioco delle parti, con una visione sempre diversa e soggettiva della verità. In città arriva la famiglia Ponza scampata al terremoto nella Marsica. I coniugi vivono in un piccolo appartamento di periferia e le chiacchiere di paese si sprecano visto che nessuno ha mai visto la signora Ponza mentre, la Signora Frola, suocera dell’uomo, vive in un elegante appartamentino.

Il tema caro a Pirandello viene espresso qui con le voci di paese che tendono a scoprire la verità e che vedono il signor Ponza come il mostro della sitiazione che tiene chiusa in casa la moglie e le impedisce quindi di vedere la madre. La famiglia diventa così oggetto non solo della curiosità cittadina ma anche di un vero e proprio processo.

Il signor Ponza sostiene che la suocera sia pazza e che, dopo la morte della prima figlia, consideri la secondogenita, ovvero sua moglie, come se fosse la figlia defunta e che quindi lui e la moglie siano statai costretti dai tragici eventi a prendere delle precauzioni per non far stare male la donna. La signora Frola però non accetta l’accusa di pazzia e distoglie l’attenzione su di se gettando infamia sul genero.

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.

9-dicembre

Almanacco di oggi: cos’è successo il 9 dicembre nella storia

Vini pugliesi più famosi

Vini più Famosi della Puglia: quali sono e quali comprare