Ucciso ragazzo in strada dopo serata a base di alcol e cocaina. Arrestato l’amico

Dopo una serata trascorsa a base di alcool e cocaina, è scoppiata fra due ragazzi una lite in strada. Un giovane 21enne è stato ferito mortalmente all’addome. Trasportato al San Raffaele è morto poco dopo. Arrestato l’amico di 27 anni.

William Lorini, un giovane di 21 anni, è stato ucciso nella notte a Milano.

Seconda la prima ricostruzione della polizia, dopo una notte trascorsa bevendo alcool e consumando cocaina, sarebbe scoppiata una lite in strada fra due amici. Ferito all’addome con due coltellate, il 21enne è stato trasportato al San Raffaele dove è morto poco dopo.

Autore dell’omicidio sarebbe Marco Villa, ragazzo di 27 anni, amico di Lorini.

Ucciso ragazzo in strada: arrestato l’amico

La lite è avvenuta intorno all’una di notte, in via Meucci a Milano. Le cause sono ancora da chiarire. Secondo una prima ipotesi avanzata dalla polizia, la lite sarebbe nata per motivi di gelosia nei confronti della ragazza di Villa. Il 27enne era infatti in compagnia della sua fidanzata.

Dopo una serata a base di alcool e cocaina, i due giovani hanno iniziato a litigare in strada nella via della fidanzata di Villa. Quest’ultimo avrebbe accoltellato due volte all’addome William Lorini che ha tentato inutilmente di difendersi con una livella. Il giovane 21enne è morto pochi minuti dopo l’arrivo all’ospedale San Raffaele di Milano.

Lorini e Villa si conoscevano molto bene. Oltre ad essere amici erano titolari di un’attività di restauro. Sembra che la livella utilizzata dal 21enne per difendersi fosse proprio uno dei loro attrezzi da lavoro.

Fermato dalla polizia, Marco Villa avrebbe ammesso le proprie responsabilità, apparendo tranquillo. Avrebbe poi rilasciato spontaneamente le sue dichiarazioni al pm di turno.

anziani morti in auto

Anziani morti in auto: ipotesi omicidio suicidio

Özil e Erdogan

Foto con Oezil e Erdogan: la Germania si indigna