Virginia Raggi rischia rinvio a giudizio per le nomine di Romeo e Marra

Virginia Raggi a rischio rinvio a giudizio per le nomine di Marra e Romeo

VOTA QUESTA NOTIZIA

Sono terminate le indagini sulle nomine di Virginia Raggi e una prima parziale buona notizia è arrivata: infatti, è stata archiviata la posizione relativa alla nomina di Ranieri, anche se rischia il rinvio a giudizio per le accuse sui rapporti con Marra e Romeo. Il tutto avviene a un anno dalla sua elezione a sindaco di Roma.

Virginia Raggi: archiviate alcune posizioni

La buona notizia è che alcune posizioni sono state archiviate: infatti, sono decadute tutte le accuse sulla nomina di Ranieri a capo di Gabinetto, mentre decadono le accuse per abuso di ufficio nell’inchiesta sulla nomina di Renato Marra. Anche per la discussa Paola Muraro, ex assessore all’Ambiente, sono decadute le accuse di abuso d’ufficio nell’inchiesta sui rifiuti, ma restano in piedi quelle per ecoreati.

Virginia Raggi rischia il rinvio a giudizio

Purtroppo per la sindaca di Roma, le vicende giudiziarie non finiscono qui: infatti, restano in piedi le accuse più pesanti che riguardano le nomine di Renato Marra a capo del dipartimento Turismo del Campidoglio e di Salvatore Romeo come capo della segreteria politica. Per questi due casi la Raggi rischia un rinvio a giudizio per falso e abuso d’ufficio, ma è ancora tutto da accertare e, pertanto, la presunzione d’innocenza è più valida che mai.

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista, collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.