Zuppa di Cozze del Giovedì Santo: storia e tradizione

zuppa-di-cozze-ricetta

Una tradizione napoletana antica, quella di consumare la zuppa di cozze nel giovedì che precede la Pasqua, il così detto Giovedì Santo. Una tradizione che risale addirittura alla dinastia borbonica e che ha quindi una storia molto antica. Ancora oggi però, a Napoli, la tradizione si mantiene e in questo giorno sono tantissime le famiglie e i ristoranti che offrono questo piatto, semplice ma gustoso, soprattutto per chi ama il pesce.

ZUPPA DI COZZE DEL GIOVEDì SANTO: LA STORIA

Si racconta che, al tempo di Ferdinando I di Borbone, noto per la sua golosità, durante il periodo pasquale, fu ripreso dal frate domenicano Gregorio Maria Rocco e gli fu ricordato che non era bene ingozzarsi durante il periodo quaresimale, noto piuttosto per la penitenza ed il digiuno. Per questo motivo, Ferdinando I di Borbone decise di non privarsi del pesce, suo piatto preferito, piuttosto di farlo preparare in modo più semplice e con ingredienti umili. Da qui la tradizione che ancora oggi porta la zuppa di cozze sulle tavole dei napoletani nel periodo che precede la Pasqua.

zuppa-di-cozze

ZUPPA DI COZZE: GLI INGREDIENTI

Come detto prima, gli ingredienti della zuppa di cozze sono davvero semplici e la preparazione altrettanto. La zuppa si fa con cozze, polpo verace, olio, aglio, peperoncino e salsa di pomodoro. La zuppa viene servita con delle freselle di pane duro.

Bitonto Carabinieri Sparatoria

Due donne uccise ad Ortona: fermato l’assassino

pizza-erba-avellinese

Pizza con l’Erba, la Ricetta Originale Avellinese