Aquaman guadagna un miliardo al Box Office: ecco gli incassi

Con l’attuale weekend il cinecomic acquatico Warner/DC ha superato l’ambita soglia del miliardo di dollari come incasso mondiale

Aquaman
L'attore Jason Momoa nel ruolo del supereroe Aquaman

In questo weekend il cinecomic con protagonista il supereroe DC Aquaman e prodotto dalla Warner Bros supererà la fatidica soglia del miliardo di dollari in tutto il mondo.

Un altro successo per il regista James Wan

La pellicola, con protagonista lo statunitense-hawaiano Jason Momoa e diretta dal regista statunitense-malese James Wan noto al grande pubblico per il primo film della saga horror Saw – L’enigmista e per la famosa e redditizia saga horror The Conjuring, è uscito ha debuttato nelle sale cinesi a partire dal 7 dicembre, mentre nel resto del mondo è stato rilasciato a partire dalla seconda metà del mese fino ad arrivare, il 1 gennaio 2019, anche nelle sale del nostro paese; dopo di noi solo il Giappone attende ancora la distribuzione della pellicola che verrà rilasciata il prossimo 8 febbraio.

Aquaman: le cifre del successo

Aquaman è stato girato nel corso del 2017 tra l’Australia, il Canada, la Tunisia e l’Italia, in particolare nel città di Erice in Sicilia con un budget di circa 200 milioni di dollari e, dato l’incasso a 10 cifre, si è rivelato essere un grande successo commerciale e la sua corsa non è ancora terminata.

Tra le nazioni in cui il cinecomic ha raccolto gran parte del suo successo figurano ovviamente gli Stati Uniti con circa 288 milioni di dollari, al secondo posto stupisce la presenza della Cina che con 284 milioni dimostra di essere un mercato sempre più influente e determinante per i blockbuster americani, al terzo posto il Sud Corea con 36 milioni di dollari.

Il film ha riscontato un incasso notevole anche tra le nazioni europee tra cui la Francia (28 milioni), il Regno Unito (23 milioni) e la Germania (18 milioni) mentre nel nostro paese Aquaman ha totalizzato al momento circa 8 milioni di dollari.

Aquaman: Il Trailer Esteso

I film solisti meglio dei crossover per la Warner/DC?

Il successo del film riaccende la speranza della Warner Bros. per l’Universo Condiviso Cinematografico DC che fino ad ora ha avuto un andamento discontinuo se paragonato a quello della concorrenza, l’Universo Condiviso Cinematografico Marvel, soprattutto se si analizza il successo commerciale dei crossover Justice League (DC) e Avengers (Marvel).

A giudicare dal successo inaspettato di Wonder Woman e di Aquaman sembra che il pubblico sia più attratto alle pellicole soliste che alle reunion che hanno garantito l’enorme successo delle pellicole Marvel, anche se va specificato che la pellicola Justice League del 2017 è arrivata nelle sale di tutto il mondo in seguito a diversi problemi di produzione probabilmente dipendenti da una confusione ai piani alti della Warner Bros. su come impostare il suo universo cinematografico.

Wonder Woman e Aquaman: il via libera ai sequel

Sia Wonder Woman che Aquaman, grazie ai loro incredibili incassi, hanno avuto il via libera per la produzione dei relativi sequel: Wonder Woman 1984 con Gal Gadot come protagonista e la regia di Patty Jenkins è attualmente in post produzione dopo le riprese svolte nel corso del 2018 per una release prevista per il 5 Giugno 2020.

Apprendista programmatore informatico, napoletano, amante della cucina, del cinema e delle serie tv e nuotatore dilettante.

Cards Poker Chips Game Poker Gambling Bet Gamble

Come avere successo al casinò: le abitudini dei bravi giocatori

Valore_Assoluto_TF_2017_Singolo_SaM

Nuovo album Tiziano Ferro: uscita, titolo e canzoni