Attacco Terroristico Londra: accoltella passanti, ucciso da agenti

L’aggressione è avvenuta nel quartiere Streatham, a sud di Londra. Il bilancio attuale parla di almeno due persone ferite

attacco_terroristico_londra
Foto Twitter

Londra sprofonda nuovamente nel terrore a qualche giorno di distanza dalla Brexit. Un uomo ha accoltellato diversi passanti nel quartiere di Streatham, a sud della capitale inglese, per poi essere ucciso dalla polizia metropolitana. Al momento risulterebbero due persone ferite. Le forze dell’ordine parlano di un “atto legato al terrorismo“.

Questa volta il fatto è avvenuto in una zona periferica della città, precisamente lungo Streatham High Street, principale strada dei negozi del quartiere.

Il primo ministro Boris Johson ha ringraziato via Twitter il lavoro svolto con tempestività dalla polizia londinese e ha sottolineato come le indagini puntino alla matrice terroristica. Il premier britannico ha assicurato inoltre che il suo pensiero va alle vittime, le loro famiglia e la cittadina. Anche il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha reso omaggio alle forze dell’ordine e ai servizi di soccorso, ribadendo che i terroristi, i quali “cercano di dividerci” e di cambiare “il nostro modo di vivere” “non ci riusciranno mai”.

Attacco Terroristico Londra: le testimonianze

Molti testimoni hanno postato diversi video su Twitter, in cui si vedono persone a terra, assistite da altri passanti, e la polizia che spara contro l’attentatore. Nella zona, teatro dell’aggressione, un grande dispiegamento di mezzi della polizia e ambulanze.

Altre immagini diffuse sui social media mostrano invece un uomo riverso per terra, immobile, con indosso un probabile giubbotto esplosivo, forse un falso. Lo rivelano testimoni citati da Sky News.

Sono in corse le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

I precedenti

A fine 2019 Londra era stata scossa da un altro attentato terroristico, ad opera di Usman Khan. L’ex detenuto jihadista aveva aggredito dei passanti sul London Bridge, uccidendo due persone. Khan, che indossava un giubbotto esplosivo poi rivelatosi falso, era stato freddato dal fuoco della polizia inglese.

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.