Classifica uomini più ricchi di tutti i tempi: ecco chi sono

Il Times ha stilato una classifica sugli uomini più ricchi di tutti i tempi: imprenditori, sovrani, ecco chi nella storia ha avuto più soldi di tutti.

I primi cinque uomini più ricchi di tutti i tempi

Joseph Stalin

Stalin è un personaggio fondamentale della storia del Novecento e protagonista – nel bene e nel male – di molte vicende. Alla sua morte la sua Unione Sovietica, di cui era dittatore, era una delle potenze mondiali indiscusse e gli valeva il 9,6% di produzione economica mondiale.

classifica uomini ricchi

Le ricchezze non erano propriamente sue, ma sicuramente al suo direttissimo controllo. Questo fattore lo rende uno degli uomini più ricchi di tutti i tempi e lo accomuna a sovrani e nobili di diverse epoche storiche.

Akbar I

Rimanendo tra i personaggi storici, Akbar I imperatore d’India ricopre meritatamente la quarta posizione. Poco conosciuto anche a causa delle nostre storiografie eurocentriche, governava l’India nel 1500, uno dei paesi allora più ricchi del mondo. Era inoltre bravo nella guerra ma soprattutto a riscuotere tutto il possibile dai debitori!

Shenzong

L’imperatore Shenzong visse molto poco alla metà del XI secolo e governò la Cina, allora impero molto vasto e produttivo. La produzione del suo paese era molto ampia e Shenzong contribuì ad alimentarla, le ricchezze del suo regno sono incommesurabili e sicuramente merita il terzo posto della classifica sugli uomini più ricchi di tutti i tempi.

Giulio Cesare Ottaviano Augusto

Conosciuto come Ottaviano o come Augusto, fu adottato dal celebre Giulio Cesare. Augusto fu il primo imperatore della romanità e il suo regno fu uno dei più duraturi.

uomini-ricchi-storia

L’Impero Romano prosperò sotto la sua guida, diventando uno dei più influenti imperi sulla Terra, le ricchezze accumulate da Augusto in quanto guida ed imperatore erano immense e incalcolabili, si parla di migliaia di trilioni di dollari attuali, una cifra neanche lontanamente immaginabile.

Mansa Musa

Totalmente sconosciuto alle cronache d’oggi, Mansa Musa fu imperatore di Mali e Timbuktù, visse tra il 1200 e il 1300 ed il suo paese aveva allora le più grandi riserve d’oro della terra, gestite direttamente dall’imperatore. Si narra infatti che dovunque andasse aveva l’abitudine di seminare oro regalandolo. La sua ricchezza stimata è superiore ad ogni tipo di aspettativa!

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Giornalista pubblicista, mi definisco idealista e sognatore studente di Storia presso l'Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa: principalmente politica, cinema e temi sociali.