Matteo Messina Denaro: blitz ai fiancheggiatori, si cerca il boss

All’alba sono iniziate perquisizioni disposte dall’antimafia di Palermo

identikit image of mafioso
epa02809419 Italian police released 4 July 2011 this 'age progression' identikit image of one of the top ten most wanted criminals in the world, Sicilian Mafioso Matteo Messina Denaro, 49, also known as Diabolik. The image of Denaro, 49, has been aged to update a previous identikit issued in 2007, a year after he took over Cosa Nostra following the arrest of Bernardo Provenzano. He has been on the run since 1993 EPA/POLICE

I fiancheggiatori del latitante Matteo Messina Denaro sono stati messi alle strette questa mattina all’alba da un blitz effettuato dalla Polizia di Stato, disposto dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, in alcuni comuni della provincia di Trapani.

17 gli indagati in questa inchiesta nelle zone di Castelvetrano, Partanna, Santi Ninfa, Mazzara del Vallo, Campobello di Mazara e Salaparuta.

Gli indagati (la maggior parte con precedenti penali e arresti), sono persone che hanno avuto stretti rapporti con il mafioso Messina Denaro e che sono riconducibili a Cosa Nostra.

150 gli uomini del Servizio centrale operativo (Sco), delle squadre mobili di Trapani e Palermo e del Reparto prevenzione crimine, che sono impegnati nella perquisizione di abitazioni, terreni, attività commerciali e imprenditoriali.

Durante le perquisizioni sono stati utilizzati sofisticati strumenti in grado di individuare covi o bunker nascosti.

L’obiettivo è di raccogliere più elementi possibili per la cattura del boss.

Il blitz di questa notte è stato preceduto da un altro, svoltosi un mese fa, durante un’indagine della Dda che ha portato in carcere 21 persone tra boss e gregari dei clan di Castelvetrano, Partanna e Mazara del Vallo.

Lo scorso dicembre altri 30 presunti mafiosi erano finiti indagati dalla Dda sempre per aver favorito la latitanza del boss Messina Denaro.

 

Chi è Matteo Messina Denaro?

Nato 56 anni fa a Castelvetrano, Matteo Messina Denaro è un mafioso legato a Cosa Nostra. Soprannominato U Siccu (il magro) per la sua costituzione fisica esile, o Diabolik.

Attualmente è uno tra i latitanti più ricercati al mondo, oltre a essere il più ricco e potente boss di tutta Cosa Nostra. Il suo potere è capillare: riesce a raggiungere anche zone oltre la provincia di Trapani.

Nonostante il potere assoluto di questa organizzazione non può essere detenuto da un padrino estraneo a Palermo e, dopo l’arresto di Provenzano non ci sono state più prove di un’organizzazione piramidale di Cosa Nostra, attualmente, alcuni inquirenti, si sono sbilanciati affermando che il latitante Messina Denaro sia l’attuale capo assoluto.

Scritto da Silvia Pavan

Moglie e mamma. Mi piace scrivere di qualsiasi cosa, non ho un genere preciso. Anzi no, non mi piace scrivere di politica e televisione.
Corro regolarmente tre volte a settimana perché mi piace mangiare e bere bene.

sponz-fest-2018-date

Sponz Fest 2018: annunciate le date ufficiali

sgombero-campo-rom-torino

Sgombero Campo Rom di Corso Tazzoli a Torino: 190 persone da ricollocare