Morte Dj Fabo, Marco Cappato non sarà Processato

marco-cappato

La Procura di Milano ha chiesto l’archiviazione per Marco Cappato, amico di Dj Fabo, per il quale era stata aperta un’indagine avendo aiutato a suicidarsi Dj Fabo lo scorso febbraio. Il dj, malato terminale, si era sottoposto in Svizzera alla pratica di suicidio assistito, che in Italia è definito illegale.

MORTE DJ FABO: SCAGIONATO MARCO CAPPATO

Dalle indagini condotte dal pm Tiziana Siciliano non sarebbero emersi profili penalmente rilevanti nei confronti dell’esponente radicale. Richiesta quindi di archiviazione che dovrà essere ora valutata dai gip che decideranno se approvare o meno la domanda di archiviazione del caso. Cappato aveva accompagnato dj Fabo nel suo ultimo viaggio dall’Italia alla Svizzera e lo aveva assistito negli ultimi istanti di vita e subito fu iscritto nel registro degli indagati.

MORTE DJ FABO: I COMMENTI SUI SOCIAL

Un caso che aveva spaccato l’opinione pubblica italiana e che aveva fatto scrivere pagine di giornali e dedicati programmi televisivi e approfondimenti vari sulla questione. Era stato lo stesso Cappato ad autodenunciarsi, presentandosi nella caserma dei carabinieri di via Fosse Ardeatine a Milano.

Scritto da Marco Costanza

Nato ad Avellino nel 1989, aspirante giornalista. Amo e seguo lo sport a 360° ma mi occupo anche di altri settori. Vanto uno stage a Sky Sport 24, un Master in Giornalismo e altre esperienze con testate giornalistiche importanti.

Michele-Scarponi-morto-ciclista

Michele Scarponi Morto, il Giro d’Italia gli dedica la Cima del Mortirolo

stazione-centrale-milano-controlli-immigrati

Milano, Immigrati alla Stazione Centrale: Perquisizioni e Arresti