Morte Fidel Castro, Frasi Celebri del Leader Maximo

fidel-castro-morto-frasi-celebri

Si è spento nella notte Fidel Castro, il leader maximo della rivoluzione cubana. La sua morte rappresenta simbolicamente la fine di un’epoca.

Il Comandante, in oltre sessant’anni di attività, ha fatto la storia, incontrando personaggi del calibro di Tito, Salvador Allende, Indira Ghandi, Nelson Mandela, Yasser Arafat e Papa Woityla. Sono tante le frasi celebri pronunciate nel corso dei suoi numerosissimi discorsi: uno di questi, durato oltre 7 ore, è la più lunga orazione di sempre per quanto riguarda la sfera politica. Castro se ne va a 90 anni, ma da dieci aveva trasferito tutti i poteri al fratello Raul. E’ stato proprio l’attuale capo di stato cubano ad annunciare la dipartita del fratello alla mezzanotte cubana a L’Avana.

fidel-castro

Fidel liberò Cuba dalla dittatura di Batista e riuscì a instaurare un regime socialista di tipo marxista-leniniano in uno stato distante pochi chilometri dagli Stati Uniti. Ha reso insieme all’amico di sempre e rivoluzionario Che Guevara Cuba vivibile, anche se non sono mai mancate le critiche. I suoi rapporti saldissimi con l’Unione Sovietica, a cominciare da quelli con Nikita Kruscev, per arrivare a Gorbaciov, ai tempi dello scioglimento dell’URSS, fino all’attuale presidente Putin, lo hanno aiutato a mantenere salda la leadership sull’isola. “Condannatemi, la storia mi assolverà”, disse in occasione del processo del 1953: la storia lo ha consacrato come uno degli uomini simbolo del novecento. Scampato a 637 macchinazioni di attentati nei suoi confronti, il Comandante ha lasciato un grande patrimonio di aforismi e frasi celebri: eccone alcune di seguito.

“Nessun vero rivoluzionario muore invano”
“Il rivoluzionario crede nell’uomo, negli esseri umani. Chi non crede nell’essere umano, non è rivoluzionario”
“Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni epoca e in ogni circostanza, ma mai, senza lotta, si potrà avere la libertà”
“Quando ero ragazzino mio padre voleva che io fossi un bravo cattolico e che io mi confessassi tutte le volte che avevo pensieri impuri sulle ragazze. Così ogni sera io diventavo rosso a confessare i miei pensieri. Così successe una sera, e poi un’altra sera, e così via. Dopo una settimana decisi che la religione non era fatta per me”
“Noi socialisti abbiamo commesso un errore nel sottovalutare la forza del nazionalismo e della religione”
“Il peggiore dei sacrilegi è il ristagno del pensiero”
“Non vi dico addio. Spero di combattere come un soldato delle idee”

Morto Fidel Castro: aveva 90 anni il padre della Rivoluzione Cubana

[kkstarratings]

Scritto da Giorgio Billone

Sono nato e vivo a Palermo, dove studio Scienze della Comunicazione. Grande appassionato di cinema e sport, ma senza tralasciare cronaca e televisione. Qualcuno che la sa lunga ha detto: "Una notizia dovrebbe essere come una minigonna su una bella donna. Abbastanza lunga per coprire il soggetto, ma abbastanza breve per essere interessante".

fidel-castro

Morto Fidel Castro: aveva 90 anni il padre della Rivoluzione Cubana

vini-italiani

I migliori vini italiani a Milano: Date e Programma Completo