Non mentire, Trama e Anticipazioni della fiction con Preziosi

Si gira a Torino il nuovo thriller di canale cinque

non-mentire-2-580×360

Al via a Torino le riprese della nuova fiction Mediaset Non Mentire che andrà in onda tra la fine di questo 2018 e i primi mesi del 2019.

La nuova fiction è un thriller con Alessandro Preziosi e Greta Scarano dal titolo Non mentire, la storia è ambientata nel capoluogo piemontese che da anni è diventato polo cinematografico non indifferente. Tantissime infatti sono state, negli ultimi anni le fiction girate in città. Da Provaci ancora prof con Veronica Pivetti, Enzo Decaro e Paolo Conticini e poi ancora la miniserie La classe degli asini con Flavio Insinna e Vanessa Incontrada e poi ancora la miniserie Bella Germania che racconta la storia di immigrazione italiana.

Il nuovo prodotto mediaset è un thriller particolare. Racconta la storia di Laura, professoressa presso un liceo cittadino e di Andrea, chirurgo di fama e padre di uno degli studenti di Laura. Tra i due sembra esserci del tenero e l’uomo invita la professoressa ad uscire, la serata sembra essere andata per il meglio, un normale primo appuntamento tra due persone adulte. Il giorno dopo Andrea confida ad un caro amico il desiderio di rivedere presto Laura mentre la donna si reca in commissariato e denuncia il medico per stupro.

Cosa è successo veramente quella notte? Non ci sono prove, solamente le testimonianze, opposte, di Andrea e Laura. La polizia non ha molti elementi per venirne a capo e dovrà indagare anche nel passato dei due. La storia, poco chiara, avrà comunque della conseguenze sia nelle vite dei protagonisti quanto in quelle delle loro famiglie, per non parlare delle loro rispettive professioni.

Nel cast oltre ad Alessandro Preziosi (Andrea) e Greta Scarano (Luisa) troveremo anche Paolo Briguglia, Fiorenza Pieri, Claudia Potenza e Simone Colomabari. La regia è affidata a Gianluca Maria Tavarelli che ha diretto fiction di successo come Il giovane Montalbano con Michele Riondino e Il commissario Maltese.

Scritto da Silvestra Sorbera

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.

canicola

Canicola: origine, etimologia e significato del termine

ambulanza

Piena in Calabria nel Pollino: 8 morti