Paul Kalkbrenner: nuovo album e nuove date italiane

Il ritorno del re della techno si sta per consacrare. A 3 anni da “7”, il suo ultimo album, vediamo le novità di quest anno.

pk

Mr. Paul Kalkbrenner sta per tornare, lo annuncia con un breve video che lo mostra in una live session di “Part Three”, uno dei brani che sarà presente nel suo nuovo album: “Parts of Life“.

Il singolo è già acquistabile sui vari portali di musica online, tuttavia dovremo aspettare il 18 maggio 2018 per avere l‘album che uscirà via Sony Music.

pk pic

Cosa aspettarci?

Se in “7”, abbiamo sentito la rielaborazione di vocalsample storici come nei brani “Cloud Rider” e “Feed your head“, dalla breve anticipazione pare che nel nuovo album le sonorità pur sempre fedeli al Dj e Producer tedesco vedranno un excursus della sua carriera: dalla sua adolescenza, dove iniziò la sua gavetta nei vari club di Berlino, fino ai nostri giorni in cui può essere considerato un mostro sacro della musica elettronica.

pk 7


Locandina dell’album “7”, rilasciato nel 2015 tramite Sony Music

Paul Kalkbrenner live: date e biglietti

Possiamo definitivamente aggiungere alla nostra agenda i seguenti eventi:

Cliccando sulle date sopra citate, accederete direttamente al portale Ticketone, nella sezione dedicata all’acquisto del biglietto.

pk tl
L’artista per la prima volta sul Main Stage del Tomorrowland, edizione 2016

Per chi, come il sottoscritto, ammira Paul Kalkbrenner al punto di segnarsi i giorni sul calendario, in attesa dei live e della release dell’album, vi lascio all’estratto di Part Three.

Paul Kalkbrenner, Estratto di Part Three

 

Scritto da Gabriele Muraro

Classe 1998, nato ad Asti, 50% italiano e 50% polacco.
Sono un appassionato di musica elettronica, della club culture e dei festival.
Amo esprimermi e condividere le mie idee, così come amo l'ambiente e ciò che la natura ci offre.
Ho molte altre passioni, ma le tengo per me, almeno per ora!

trony-chiusura-oggi

Trony chiude, a rischio più di 500 posti di lavoro

google-maps-sedia-rotelle

Google Maps inserisce i percorsi in sedia a rotelle