Social in love: Sinossi e Recensione della commedia di Tiziana Cazziero

Recensione della commedia Social in Love dell’autrice Tiziana Cazziero.

Social in Love Tiziana Cazziero

Oggi la vita è sempre più “social” e, spesso, anche l’amore. Quante volte in chat o in qualche gruppo facebook si è incontrata quella che poi è diventata la nostra amima gemella?

Sembra strano ma succede tantissime volte e, da questa realtà, nasce la commedia di Tiziana Cazziero dal titolo “Social in love”.

Social in Love, Sinossi

Leila è una giovane donna tradita dall’amore. Non vuole saperne più degli uomini, dopo aver trascorso ore e giornate intere nascosta nella sua stanza, decide di aprire un blog e un gruppo nei social network: Social in Love.

Inaspettatamente questi spazi virtuali diventano famosi, in un anno i follower sono migliaia e tutti nell’ambiente vogliono scoprire chi è Leila di Social In Love. Il gruppo è tutto al femminile, parlano di uomini, tradimenti, dispiaceri e di come affrontare la sconfitta e la chiusura di una relazione.

Molti sono interessati al suo gruppo, tanti gli uomini curiosi che le scrivono per essere inseriti, ma lei nega l’ingresso al genere maschile. Riceve messaggi, mail e contatti, senza tuttavia dare a nessuno confidenza. Un giorno si imbatte in Henry, un giovane ragazzo curioso che comincia a corteggiarla in chat. Inizialmente rifiuta ogni contatto, ma ahimè, l’animo di Leila, incuriosita, cede e comincia un’amicizia virtuale in chat.

La madre e l’amica Lorella vogliono che Leila trovi un ragazzo, si innamori nuovamente e sia felice. Lei però pensa che la felicità non sia legata a un uomo. Allo stesso modo la pensano anche le amiche del gruppo, nessuna deve avere alcuna relazione chi cede al corteggiamento di un uomo è allontanata. Leila decide di vivere un momento di rilassamento, non cerca l’amore, ma sarà l’amore a trovare Leila. Henry sarà quello giusto? Forse, peccato che nasconda un piccolo segreto.

Tra incomprensioni, brutte figure, chat infuocate, screen e immagini rubate con liti e baruffe, Social in Love assicura amore, divertimento e sane risate.

Social in Love, Recensione

Questa commedia dell’autrice, così come le precedenti, sono leggere e ironoche ma, non per questo poco degne di nota, anzi, la Cazziero riesce a toccere le corde giuste e, in particolare con questa commedia, racconta una tematica attualissima.

Leila, la protagonsita, potrebbe essere una delle nostre amiche tradite da una delusione d’amore, è una ragazza che vive il mondo social, cosa che accade spessissimo oggi. Con modo frizzante e agevole l’autrice ci fa conoscere un nuovo mondo che, conosciamo solo apparentemente ma che, visto da una blogger (come l’autrice) ci fa scoprere nuovi aspetti e, perchè no, magari ci sarà consocere l’uomo della nostra vita.

Scritto da Silvestra Sorbera

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.

I segreti di castelmonte Fiction

I Segreti di Castelmonte: Nuova Fiction Rai

Consultazioni Centrodestra Arcore

Consultazioni Governo: Vertice Centrodestra ad Arcore