The Wife – Vivere nell’ombra: Trama, Recensione e Trailer del film

The Wife- Vivere nell’ombra rappresenta una vita fatta di compromessi che tentano di avere delle risposte

The wife recensione

The Wife- Vivere nell’ombra è un film diretto da Björn Runge (Alle prime luci dell’alba, 2004), sceneggiato dalla pluripremiata Jane Anderson (Gli anni dei ricordi, regia di Jocelyn Moorhouse, 1995) e tratto dall’omonimo best seller americano.

Gli attori principali: la candidata agli Oscar Glenn Close (I Guardiani della Galassia, regia di James Gunn, 2014) interpreta la moglie Joan Castleman, Jonathan Pyrce (L’uomo che uccise Don Chisciotte, regia di Terry Gilliam, 2018) interpreta lo scrittore di successo Joe Castleman, Max Irons (Woman in Gold, regia di Simon Curtis, 2015) interpreta il figlio Davide Castleman, Critian Slater (Chiedimi tutto, regia di Allison Burnett, 2014) interpreta il biografo Nathaniel Bone, Harry Lloyd (La teoria del tutto, regia di James Marsh,2014) interpreta il giovane Joe Castleman, Annie Starke (We Do Not Belong Here, regia di Peer Pedersen, 2017) interpreta la giovane Joan Castleman e molti altri ancora.

Trama 

Joe Castleman e la moglie Joan vengono svegliati all’alba da una telefonata proveniente da Stoccolma (Svezia), Joe ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura, è la notizia che da tanti anni  aspettavano di riceve.

Fanno i festeggiamenti con gli amici più intimi e i familiari ed è presente la testa giornalistica The New York Times, in quest’occasione si vede come il rapporto padre e figlio non è saldo, ma è logorato dalla superbia paterna.
Il biografo Nathaniel metterà dubbi sulla veridicità delle opere di Joe, creando ancora più imbarazzo e lacerando quell’apparente quiete familiare ostentata davanti agli altri candidati del Premio Nobel, creando uno squarcio di deterioramento ulteriore nei rapporti già corrosi all’interno del nucleo familiare, ormai messo a dura prova dalle avversità delle situazioni che circondano tutta la loro vita.

The Wife – Vivere nell’ombra: Trailer Ufficiale

Recensione al Film

The Wife-Vivere nell’ombra è un affresco della realtà che ancora oggi purtroppo è presente nella società.
Il film con il susseguirsi degli avvenimenti che costruiscono magistralmente il plot, fatti di flashback, momenti comici, tristi, mette in luce la figura di una donna che ha rinunciato a se stessa per il suo uomo e che si rende conto del danno solo quando il marito deve ricevere l’ambito Premio Nobel per la Letteratura.

Il marito Joe Castleman (Jonathan Pyrce) che fin da subito è dipinto come una persona non in grado di occuparsi di se stesso, superbo, donnaiolo, poco affettuoso e comprensivo con il figlio che vuole seguire le orme paterne.

Che cosa c’è dietro la maschera di costui (Joe Castleman)?

C’è un famoso letterato che vive nella menzogna di una vita, fatto di successi non suoi, un astro creativo arido, ma reso geniale dalla penna talentuosa della moglie Joan Castelman (Glenn Close). La moglie Joan Castleman (Glenn Close) una donna, un’amante, una madre, una ghostwriter.

Una donna che si annienta per un marito e per dei consigli sbagliati ascoltati in gioventù, soffocati nel silenzio e nella sottomissione, per un briciolo di riconoscimento durante le premiazioni a Stoccolma. Un fardello troppo pesante, per una donna che ha dato tutto e non ha ricevuto nulla.

The wife trama trailer

Uno dei due figli della coppia, il giovane David Castleman (Max Irons) che lì accompagna in Svezia è una persona fragile, impulsiva e molto legato alla madre. Il biografo Nathiel Bone (Cristian Slater) uomo curioso, arguto, temerario, crea ombre scure e laceranti nella famiglia Castleman che portano ad un tragico epilogo.

La sua investigazione è un monito per risvegliare la società, la famiglia dello scrittore verso la verità e la consapevolezza che mentire non è mai la strada giusta da percorrere, perché si può essere scoperti.
Nel film è messo in evidenza, che la verità in certe circostanze va taciuta per non creare scompigli, o destare chiacchiere che possono causare una serie concatenazioni di situazioni anche drammatiche.

The Wife: Citazioni del Film

The Wife – Vivere nell’ombra, ricorda molto la prima stagione della serie televisiva statunitense The Good Wife (2009-2016) trasmessa dalla CBS e in Italia su Rai 2, dove la protagonista Alica Florrick (Julianna Margulies) una brillante avvocatessa compiace la vita del marito Chris North (Peter Florrick) nella sua ascesa politica affiancandolo in tutto, ma come si vedrà nelle stagioni successive qualcosa inizia a rompersi e i due prendono strade diverse.

Nel film The Wife –Vivere nell’ombra è evidente la tematica del rimpianto, delle aspettative mai portate alla luce, ma messe in ombra perché troppo scomode per una società eccessivamente, come dice nel film, maschilista.

Come cantava l’indimenticabile gruppo musicale britannico Queen con il loro frontman Freddie Mercury nel loro meraviglioso singolo pubblicato 14 ottobre 2014 The Show Must Go On, così anche la vita invisibile della insoddisfatta Ghostwriter deve continuare portando rispetto a colui che si prende gli artificiosi meriti della scrittura per restare in un equilibrio surreale.

FAI-Autunno-immagine-google

Giornate FAI d’Autunno: Cosa Vedere e Luoghi da Visitare

mentore

Mentore: etimologia, origine e significato del termine