Perchè la Festa dei Lavoratori si celebra il Primo Maggio?

Addentriamoci nella storia della festa dei lavoratori.

Perchè si festeggia il primo maggio

 

La lunga tradizione del primo maggio

Nasce a Parigi il 20 luglio 1889 quando, durante il congresso della Seconda Internazionale riunito nella capitale francese, fu indetta una manifestazione per ridurre la giornata lavorativa a otto ore.

La scelta di celebrare il primo maggio si riferisce a quella data del 1886 quando, durante una manifestazione operaia a Chicago, era stata repressa con il sangue.

L’obiettivo era di manifestare per portare le loro 16 ore di lavoro (talvolta in condizioni disumane che portavano addirittura alla morte) a 8.

La protesta iniziò appunto il 1 maggio con lo scopo di perdurare fino a che l’obiettivo non fosse stato raggiunto ma la situazione sfuggì di mano e dopo 3 giorni (il 4 maggio 1886), culminò nel massacro di Haymarket, in cui persero la vita 11 persone.

Perchè il primo maggio non si festeggia negli USA?

La notizia della strage arrivò anche in altri stati, i quali la utilizzarono come rivendicazione delle continue lotte proposte nei loro paesi.

Il primo maggio 1890, la rivolta a favore della lotta per i diritti dei lavoratori fu ripresentata e registrò un’altissima adesione, tanto da essere festeggiata anche a Cuba, Cina, Russia, Messico, Brasile, Turchia e nei paesi dell’Unione Europea. Non lo è più negli Stati Uniti, dove, di fatto, nacque.

Nel 1923, sotto il fascismo fu abolito il 1° maggio come festa dei lavoratori perché era vista come un evento di orientamento socialista e comunista.

Per questa ragione la festa dei lavoratori fu spostata il 21 aprile, in concomitanza con il Natale di Roma, leggendaria data di fondazione della Capitale, nel 753 a. C.

Solo in seguito alla caduta del fascismo, nel 1945, in Italia, si ritornò a celebrala il primo maggio. Nel 1947 infine la festa del lavoro e dei lavoratori divenne ufficialmente festa nazionale. Nel 1990 i tre maggiori sindacati italiani, Cgil, Cisl e Uil, organizzarono un grande concerto di fronte alla basilica di San Giovanni in Laterano a Roma.

Scritto da Silvia Pavan

Moglie e mamma. Mi piace scrivere di qualsiasi cosa, non ho un genere preciso. Anzi no, non mi piace scrivere di politica e televisione.
Corro regolarmente tre volte a settimana perché mi piace mangiare e bere bene.

terremoto Marche

INGV Lista Terremoti Oggi (30 Aprile 2018): lista in tempo reale

festa-della-liberazione-25-aprile

Fiori per il Duce in Piazzale Loreto: proteste dell’ANPI