Swedish House Mafia Reunion: il gruppo torna in scena

“This time is for life” cita Axwell, membro dell’immenso trio EDM. il 25 marzo 2018 la reunion ha segnato un evento epocale.

shm2

Si è conclusa la Miami Music Week, la quale ha visto celebrarsi la 33esima edizione della Winter Music Conferece, con annessi IDMA  e Armin Van Buuren che porta a casa un poker di “Best of”.

shm3

Oltre alla WMC, Ultra Music Festival ha festeggiato il suo 20esimo anniversario in maniera epocale: il Closing Set celebratosi alle 22.00 (04.00 ora italiana), ha dato voce ai rumors e realizzato il sogno di molti, vedendo salire in consolle la Swedish House Mafia.

Tra chi ha passato la notte insonne, chi ha puntato la sveglia o chi ha assistito all’evento in live, stiamo parlando di un evento che verrà ricordato con nostalgia ed emozione.

umf
Il trio celebrante un momento di storia della musica EDM

Chi ci ha regalato capolavori come Don’t You Worry Child, One Save The World, brani che hanno realizzato complessivamente mezzo miliardo di visualizzazioni su YouTube e segnato la storia della musica elettronica, non poteva sparire o, per lo meno, non tornare. Il trio svedese, composto da Axwell, Ingrosso Steve Angello, abbandonò la scena in veste di SHM nel 2013, dopo aver persino scavalcato Adele nella UK Chart.

In questi anni, mentre i primi due hanno continuato insieme assumendo una vena più pop, Angello ha mantenuto il filone progressive/electro; la cosa certa è che hanno tutti mantenuto un alto profilo.

Visto proprio questo andamento della loro carriera, probabilmente hanno scelto il momento perfetto per riunirsi e per imprimere nella memoria degli appassionati un evento così magistrale.

shm

Sul loro futuro ci sono molte domande: “Organizzeranno un tour?” “E’ stato questo di UMF un evento isolato?”, “Ci saranno nuove produzioni?”. Nulla è certo, se non che il tempo e il sottoscritto vi daremo le risposte.

Lunga vita Swedish House Mafia e grazie Ultra Music Festival.

Scritto da Gabriele Muraro

Classe 1998, nato ad Asti, 50% italiano e 50% polacco.
Sono un appassionato di musica elettronica, della club culture e dei festival.
Amo esprimermi e condividere le mie idee, così come amo l'ambiente e ciò che la natura ci offre.
Ho molte altre passioni, ma le tengo per me, almeno per ora!

frizzi

Chi era Fabrizio Frizzi: conduttore e doppiatore in Toy Story

fabrizio frizzi basket

Fabrizio Frizzi é morto: amava lo sport e il basket