Aprire indirizzo email: che nome scegliere e quali sono i migliori siti

nuova mail quale scegliere

In caso di apertura di una casella email quale provider scegliere? Ecco quelli che offrono i migliori servizi, ed alcuni consigli sul nome da scegliere

Può spesso capitare di doversi aprire una nuova casella email oppure affidarsi ad un altro provider per un indirizzo alternativo. Oggi avere un’email è diventato fondamentale per lavoro, ma anche per comunicare con aziende ed enti. Sono sempre meno gli uffici dotati di una linea fissa e per inviare comunicazioni o documenti la mail è lo strumento preferito in quanto gratuito, sicuro, veloce ed affidabile.

Ad oggi, infatti, serve un indirizzo email anche per registrarsi su qualsiasi sito web e per comprare beni o servizi online. È bene quindi sapere quali sono i provider più affidabile e i servizi che possono offrire anche in prospettiva di utilizzi futuri. Prima di passare all’elenco dei siti più affidabili per creare un indirizzo email, ecco quale nome scegliere, ovvero qual è il format da preferire.

Nuovo indirizzo email: che nome dargli?

Ci sono due principali alternative. Se state registrando un indirizzo email personale, bisogna adottare molta sobrietà. Nonostante non ci sia limite alla fantasia nella scelta di un indirizzo email, meglio sempre mantenersi sul tradizionale.

Ad oggi il format più gettonato è utilizzare nome.cognome@email.it, ovvero il proprio nome e il proprio cognome separati da un punto. Tale strategia dona chiarezza al vostro indirizzo ed il mittente di mail a voi destinate saprà bene con chi si sta relazionando. Alternativa potrebbe essere quella di creare una mail di questo tipo: nomecognome@email.it.

Certamente, se avete un nome ed un cognome abbastanza comune, queste possibilità potrebbero esservi precluse. Provate però ad evitare numeri e lettere superflue nel nome. Da evitare anche di inserire la data di nascita o altri dati personali nella mail, il formale anonimato è da preferito. 

Mail aziendale

Se state creando una mail aziendale non ci dovrebbero essere dubbi: nome.cognome@dominio.it. Nel caso invece vi riferiate ad un reparto in particolare si può optare per nomi memorizzabili dai clienti come vendite@dominio.it, servizioclienti@dominio.it, e così via. In tal caso si può usare indifferentemente l’italiano e l’inglese.

Quali sono i provider più affidabili

Avere un provider affidabile per la propria mail personale rassicurerà il mittente sulla vostra identità. Vediamo quali provider scegliere

Gmail (Google)

Gmail è il servizio più utilizzato e completo presente sul mercato. Come tutti i servizi di Google è totalmente gratuito ed offre diverse possibilità. In prima istanza ogni utente Android dovrebbe avere un account Google in quanto prerequisito necessario per l’avvio degli smartphone android.

L’account Gmail serve anche per registrarsi a Youtube, scaricare applicazioni sul PlayStore ed accedere a tutti i servizi forniti da Google, tra cui anche il Drive, necessario per inviare documenti di grandi dimensioni in semplicità. Attualmente Gmail è anche il servizio scelto da molti enti (come le università) per fornire una casella di posta ai propri iscritti. Consente di archiviare mail fino a 15 GB.

Outlook (Microsoft)

Outlook è un altro colosso in materia di messaggistica. Gestita da Microsoft, è facilmente collegabile a Skype, Trello, Paypal e LinkedIn. Molti conosceranno Outlook perchè prima del rebranding era conosciuta come Hotmail e dava accesso a servizi come MSN (poi confluito, per l’appunto, in Skype).

nuova-mail-quale-scegliere-outlook

Anche Outlook ha numerose convenzioni con enti ed università e può ritornare utile nel caso si abbia un pacchetto Office o un PC di marca Microsoft. Anche qui è possibile optare per diversi domini come outlook o hotmail ed è possibile integrare altre caselle nella interfaccia di Outlook.

Yahoo Mail (Oath)

Anche Yahoo è un provider storico di mail, ha vissuto una fase esplosiva per poi calare negli ultimi tempi. Ad ogni modo la riformulazione della grafica e l’ottima usabilità dell’applicazione per smartphone la rendono una valida alternativa a Gmail ed Outlook. Tuttavia il punto forte di Yahoo Mail è il grande spazio di archiviazione concesso (1 TB).

Libero Mail (Italiaonline)

Libero è un provider di mail storico ed ancora utilizzato in Italia. Libero Login nasce come progetto alla fine degli anni ’90 tra l’Università di Pisa ed Olivetti. Nello stesso gruppo è presente la webmail Virgilio.

libero-mail

Viene fondato un primo motore di ricerca che divenne centrale nei primi anni 2000. Caduto per certi versi in disuso, può essere ancora un’alternativa in caso gli altri provider abbiano esaurito tutte le possibilità per il vostro nome e cognome.

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Giornalista pubblicista, mi definisco idealista e sognatore studente di Storia presso l'Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa: principalmente politica, cinema e temi sociali.