Buon Compleanno Jovanotti: Carriera e Nuovo Album

Il 1°dicembre 2017 è uscito il quattordicesimo album di inediti “Oh, vita”, prodotto da Rick Rubin

jovanotti

Spegne oggi 52 candeline Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti. Dal talento cristallino e folle, Jovanotti è al contempo il cantautore nonché rapper tra i più amati nel mondo. Nato il 27 settembre 1966 a Roma, nel corso della sua carriera ha segnato tappe fondamentali e innovative in campo musicale, animando diverse generazioni. Anima ribelle, da attivista puro che Jovanotti riversa nel suo stile, basato su una mescolanza di generi tra i quali: pop, pop rap, funk, world music e indie pop.

I primi passi nel mondo della musica

Scoperto da un certo Claudio Cecchetto, Jovanotti ha esordito su Radio Deejay. Rimane memorabile la nottata di Capodanno tra il 1987 e il 1988 durante il quale Lorenzo ha fatto lo stakanovista ai microfoni di Radio Deejay per ben otto ore di fila, senza interruzioni.

Da “Gimme five” a “È qui la festa?“, tutte le hit inserite nel primo album “Jovanotti for president” hanno segnato i primi successi a 19 anni. Mentre “La mia moto“, il suo secondo album, vende circa 600.000 copie il successo lo porta all’edizione 1989 del festival di Sanremo, con la canzone “Vasco”, nella quale impersona il suo idolo Vasco Rossi. Jovanotti si dedica anche alla televisione con “Deejay television” e “1, 2, 3 casino“, senza dimenticare “Yo, brothers and sisters“. Nel 1992 realizza il singolo “Cuore”, per ricordare il giudice Giovanni Falcone morto nella strage di Capaci.

L’evoluzione artistica di Jovanotti è stata un continuo crescendo. Esempi di questa crescita musicale sono hit come “Ciao Mamma“, “L’ombelico del mondo“,”Penso positivo” oppure “Un raggio di sole“, con cui vince il Festivalbar nel 1999. Sempre nel ’99 Lorenzo Cherubini collabora con altri due colossi della musica made in Italy, Ligabue e Pierò Pelù dei Litfiba, alla realizzazione del brano pacifista “Il mio nome è mai più“, dedicato alla guerra in Kosovo.

Gli anni 2000

Il brano inedito “Cancella il debito” ha permesso a Jovanotti di esibirsi al festival di Sanremo 2000. Pezzo memorabile che ha consentito alla nuova generazione di conoscere le problematiche gravanti sui paesi del terzo mondo. Nel 2005 confeziona l’album “Buon Sangue“, uscito a metà maggio, preceduto dal tormentone “(Tanto)3″ (tanto al cubo)“, costellato di elementi funk, elettronica, rock e soprattutto hip hop.

Dopo alcune collaborazioni nel 2007 tra cui Negramaro e Adriano Celentano, all’inizio del 2008 esce il nuovo disco “Safari”, che contiene la bellissima canzone d’amore “A te“. Torna in studio per far uscire un nuovo album di inediti nel 2011: il titolo è “Ora“. In occasione dei suoi 25 anni di attività, Jovanotti realizza alla fine di novembre del 2012 la raccolta “Backup – Lorenzo 1987-2012“. Alla fine di febbraio del 2015 incide il tredicesimo album “Lorenzo 2015 CC.”: e contiene un considerevole numero di 30 nuove canzoni.

Il progetto attuale

“Oh, vita” è l’ultimo album che ha esordito il 1° dicembre 2017 per Universal Music. Scritto da Lorenzo Cherubini, prodotto da Rick Rubin (tra i vari Red Hot Chili Peppers, Metallica, System of a Down, Linkin Park, Audioslave, Run DMC e Beastie Boys) e registrato tra Cortona, Firenze e Malibu, è il quattordicesimo album di inediti. Un disco che ha segnato la maturità artistica di Jovanotti. “Questo disco cambia la mia prospettiva della musica – ha dichiarato il rapper italiano -. È mio come lo sono stati tutti i miei dischi, ma in maniera ancora più radicale del solito, perché Rick Rubin è interessato solo alla verità e mi ha tolto di mezzo la smania di piacere, lasciando solo il bisogno di esprimermi che è l’istinto più forte che ho”. Ciò ha consentito a Jovanotti, per la prima volta, di non fare il “Lorenzo”: “Questa volta ho messo proprio il nome Jovanotti sulla copertina del disco. Col passare del tempo, lo trovo sempre più giusto. Questo nome mi si addice e mi permette di dire cose da cinquantenne senza passare per uno che le sa. Le vivo, ma non le so, voglio che il mio approccio alla vita sia sempre più quello di un esploratore”.

I quattordici brani che compongono “Oh, vita“:

  1. Oh, vita!;
  2. Sbagliato;
  3. Chiaro di luna;
  4. In Italia;
  5. Le Canzoni;
  6. Viva la libertà;
  7. Navigare;
  8. Ragazzini per strada;
  9. Quello che intendevi;
  10. Sbam!;
  11. Amoremio;
  12. Paura di niente;
  13. Affermativo;
  14. Fame.

Scritto da Veronica Mandalà

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

marcello_foa_rai

Marcello Foa Nuovo Presidente Rai: “Sarò garante del pluralismo”

X-Men Dark Phoenix

X-Men – Dark Phoenix Trailer [VIDEO]