Olio di zenzero: proprietà, usi e come prepararlo a casa

L’olio di zenzero possiede proprietà importanti in grado di rafforzare la salute e prevenire alcune malattie

olio_di_zenzero

Lo zenzero è una spezia davvero importante dalle molteplici proprietà ‘miracolose’ che vanno a rafforzare la nostra salute, ma può fungere al contempo da espediente cosmetico e da deterrente contro la cellulite in eccesso. In virtù delle sue enormi capacità, infatti, gli esperti consigliano di utilizzare l’olio di zenzero, dal costo elevato e sicuramente reperibile in alcune erboristerie.

Come si sa, però, il fai da te è un’ottima alternativa se non si vuole spendere eccessivamente per un prodotto facile da creare.

Prima di addentrarci nel merito della questione, chiariamo da subito quali siano le proprietà intrinseche all’olio di zenzero e gli opportuni usi, per poi concludere con una brevissima spiegazione della sua preparazione.

Olio di zenzero: le proprietà

olio_di_zenzero

L’olio essenziale di zenzero è considerato un valido rimedio antinausea in considerazione dei principi attivi in esso contenuti, i quali consentono di limitare e debellare diversi tipi di nausee: quelle causate da spostamento in aereo, treno, auto e così via, ma anche nausee post-operatorie, dovute all’assunzione di farmaci.

Inoltre ha proprietà antidolorifiche, antinfiammatorie e antisettiche: infatti non solo tiene lontani germi e batteri prevenendo alcune malattie grazie alla disinfezione dell’ambiente circostante, ma contrasta anche i ristagni di liquidi nel corpo e riattiva la circolazione. Quindi stimola il sistema immunitario.

Altro dettaglio interessante è la sua capacità di influire sulla sfera psicologica ed emotiva, predisponendo all’ottimismo e alla chiarezza mentale. Da non tralasciare un ennesimo elemento importante: ossia l’olio di zenzero può contribuire a migliorare la ricrescita dei capelli e combatte l’eccesso di forfora.

In sintesi, l’olio di zenzero:

  • Anti-nausea;
  • Antidolorifico;
  • Antinfiammatorio;
  • Contrasta i ristagni di liquidi nel corpo;
  • Attiva la circolazione;
  • Rafforza il sistema immunitario;
  • Influisce positivamente sull’umore;
  • Migliora la ricrescita dei capelli;
  • Combatte la forfora.

Olio di zenzero: gli usi

olio_di_zenzero


Come usare saggiamente l’olio di zenzero?

Nausea e mal di pancia. L’olio di zenzero si può portare quando si deve affrontare un lungo viaggio utilizzando un mezzo di trasporto talvolta scomodo che provoca nausea e mal di pancia. In questo caso infatti è consigliabile versare alcune gocce su un fazzoletto e inalarne l’aroma o, in alternativa, utilizzare direttamente la fragranza rilasciata dalla bottiglietta-

Massaggi antidolorifici. L’olio di zenzero è un ottimo rimedio per combattere eventuali strappi muscolari, stiramenti o altri problemi. Da utilizzare quando si fanno massaggi antidolorifici per provocare un effetto analgesico, rilassante e, per l’appunto, antinfiammatorio. In questo caso, basta solo diluire 4/5 gocce di olio di zenzero in un olio vettore (oliva, mandorle ecc.) e poi procedere col massaggio.

Nervo sciaticoL’olio di zenzero è importante per lenire i fastidi dovuti all’infiammazione del nervo sciatico, in ragione delle proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie del rizoma. Per utilizzarlo, occorre versare 3/4 gocce in un cucchiaio di olio di mandorle dolci o altro olio vegetale, per poi effettuare il massaggi sulle zone infiammate.

Uso cosmetico e anticellulite. L’olio di zenzero vanta anche proprietà cosmetiche che si evidenziano, come detto prima, sui capelli ma si possono sfruttare anche per combattere la cellulite. Nel primo caso, stimola la crescita dei capelli agendo anche come antiforfora: occorre solo versare 2/3 gocce in uno shampoo neutro e con buon Inci ogni volta che vi lavate i capelli.

Per quanto riguarda la cellulite, invece, bisogna utilizzare poche gocce di olio essenziale diluite in un olio vegetale vettore e procedere poi ad un massaggio delicato ma profondo delle zone colpite da cellulite.

Riepilogando, l’olio di zenzero si adopera nei seguenti casi: 

  • Nausea;
  • Dolori muscolari o articolari;
  • Infiammazione del nervo sciatico;
  • Cellulite;
  • Ritenzione idrica;
  • Problemi di circolazione;
  • Malumore;
  • Stanchezza;
  • Influenza;
  • Raffreddore.

Ingredienti e preparazione 

olio_di_zenzero

Ingredienti:

  • 150 grammi di radice di zenzero tagliata a pezzi;
  • 300 ml di olio d’oliva.

Preparazione:

  • Versare l’olio d’oliva in un contenitore adatto al forno;
  • Grattugiare lo zenzero;
  • Versarlo nel contenitore e mescolarlo bene;
  • Infornare per circa 2 ora ad una temperatura non superiore ai 200°C;
  • Rimuoverlo dal forno;
  • Filtrare l’olio;
  • Conservare in un barattolo di vetro con chiusura ermetica.

Un’ultima annotazione è importante: conservare l’olio in un luogo fresco e buio per circa 6 mesi.

Palermitana d'origine, amo scrivere di tutto e osservare la realtà a 360 gradi.

palamara_sospeso

Luca Palamara sospeso da Csm per inchiesta corruzione

vellutate_brucia_grassi

Le 5 vellutate brucia grassi più efficaci: ecco quali sono